In estate, spesso, gli occhi appaiono arrossati oppure bruciano. È in questo periodo dell’anno, infatti, che si consiglia di riservare una particolare cura proprio alla salute degli occhi.

A tal proposito, gli esperti raccomandano di seguire alcune semplici ma fondamentali regole d’oro.

Limitare l’eposizione al sole e scegliere bene gli occhiali

La prima regola da seguire è limitare l’esposizione ai raggi UV. Infatti, più si è esposti al sole e più aumenta la probabilità di sviluppare patologie e fastidi a carico degli occhi.
Quindi, anche in tal senso, vale il monito di non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata. Inoltre, è bene proteggere sempre gli occhi con occhiali da sole di elevata qualità. Come riconoscerli? Dal marchio CE, assicurandosi che sia autentico. Quindi, le lettere C ed E devono essere distanziate da uno spazio.

Limitare l’uso delle lenti

Un altro accorgimento estivo, molto importante per prevenire l’insorgere di infezioni oculari, è cercare di limitare il più possibile l’uso delle lenti a contatto preferendo gli occhiali da vista.
Le lenti, infatti, andrebbero usate con più parsimonia in estate, quando le temperature si fanno più roventi. A tal proposito, si consiglia l’uso frequente delle lacrime artificiali per ristabilire la corretta idratazione dell’occhio.

Bere molta acqua

Gli occhi si curano e si idratano anche dall’interno e, quindi, per la loro salute è importante assicurarsi il giusto livello di idratazione corporea.
A maggior ragione quando fa molto caldo. Il consiglio degli esperti, anche per non disidratare il film lacrimale, è di bere moderate quantità di acqua ma molto spesso e ben distribuite nell’arco della giornata.

Attenzione all’ara condizionata

L’aria condizionata è una delle prime cause esitive di fastidio agli occhi. Dopo lunghi viaggi in auto o dopo una permanenza in ambiene condizionato, è facile ritrovarsi con gli occhi rossi e con un fastidioso prurito (sensazione di corpo estraneo nell’occhio). Il consiglio è di limitare l’esposizione all’aria condizionata e di evitare i forti sbalzi di temperatura.

Sabbia e cloro

Sembra una raccomandazione destinata ai bambini, in realtà si tratta di un accorgimento che riguarda anche gli adulti. Per il benessere e la bellezza degli occhi, è importante non strofinare mai gli occhi con le mani sporche di sabbia.
Quest’ultima è, infatti, un perfetto veicolo per batteri e funghi. Nel caso di contatto accidentale, è bene risciacquare gli occhi a lungo con acqua corrente. Lo stesso vale per il cloro, irritante per gli occhi. In piscina, è necessario usare gli appositi occhialini (meglio se con filtri UV certificati) e sciacquare sempre viso e occhi con acqua corrente dopo l’immersione.

Altri consigli