Capita che, quando le temperature si fanno roventi, non si abbia voglia di mangiare. Soprattutto dopo una notte tra le braccia del Caronte di turno, quando fare la sauna sortirebbe gli stessi effetti del sonno. Eppure, la prima colazione resta il pasto fondamentale della giornata.

E a maggior ragione se fa molto caldo: infatti, in questo caso, è bene fare una cena leggerissima e mangiare a colazione per reintegrare i liquidi e i sali minerali persi con il sudore. Primo tra tutti, il potassio. Il potassio è il minerale anti-stanchezza per eccellenza. E non c’è bisogno di affidarsi a costosi integratori, si può ovviare alla sua carenza mangiando i cibi giusti soprattutto al mattino.

Il primo consiglio, quindi, è alzarsi presto e regalarsi una lunga doccia tiepida (non fredda, perché sortirebbe l’effetto contrario). Poi si beve un bicchiere d’acqua a piccoli sorsi e si prepara la colazione. Cosa mangiare se non si ha fame? Di solito, in questo periodo dell’anno, il salato ha un appeal maggiore. Quindi, via libera a un piccolo toast integrale con bresaola o prosciutto cotto, pomodorini e basilico.

Accompagnato da una bevanda fresca. Qui non c’è che l’imbarazzo della scelta: smoothie di frutta di stagione (privilegiando pesche e banane), centrifugato di carote e albicocche, tè verde freddo senza zucchero e con lime, latte di mandorla senza zucchero, latte di cocco, tè alla menta.

Ottime anche le macedonie, con immancabile spruzzata di limone. Tra l’altro, il limone permette di fare il pieno di potassio e vitamina C.

La ricetta della macedonia ideale anti-caldo ed energizzante? Anguria, melone, pesche, banane, mandorle a scaglie e acqua di cocco.

L’acqua di cocco si può sorseggiare sin dal risveglio: funziona, infatti, come un potentissimo integratore di sali minerali. Ma è del tutto naturale ed è ottima anche per spegnere le infiammazioni dell’organismo.

Altri consigli