Cerca il tuo Punto Vendita per nome o città

oppure

Scegli dalla mappa

Se hai un account

Accedi

Come risparmiare acqua nella vita quotidiana

L’acqua è un bene talmente prezioso che non può essere sprecato invano. Allora, per evitare gli sperperi, possiamo adottare delle semplici strategie e dei piccoli consigli per non consumare eccessiva acqua durante la nostra vita domestica.

Partiamo subito dalle faccende domestiche in cucina. Per lavare i piatti, la frutta o la verdura, mettiamo tutto in ammollo in un’apposita bacinella e usiamo l’acqua corrente solo per il risciacquo. Gli esperti stimano che si risparmiano quattro litri d’acqua ogni volta se si lavano le verdure lasciandole in ammollo invece di usare l’acqua corrente.

Se usiamo l’acqua per cucinare, ricordiamoci di chiudere il rubinetto subito dopo l’uso per non sprecarne troppa. Inoltre, per risparmiare almeno il 30% d’acqua, scegliamo di applicare un riduttore di flusso al rubinetto della nostra cucina di casa. Per lavare i piatti e le pentole, dovremmo usare la lavastoviglie solo a pieno carico e in modalità eco/30°.

Evitare di usare la lavastoviglie solo con pochi pezzi. Se dobbiamo lavare pochi piatti, meglio farlo a mano con una bacinella e risciacquare solo con acqua corrente. Per un lavaggio di stoviglie a mano si consumano circa 10 litri d’acqua, mentre con la lavastoviglie ben 49 litri. Secondo un sondaggio, il 24% degli italiani, usa la lavastoviglie a prescindere dal carico mentre il 25% sceglie il ciclo di lavaggio giusto ed economico. Per il lavaggio a mano, il 37% dagli italiani fa tutto sotto l’acqua corrente e solo il 24% usa una bacinella.

Le stesse regole vanno seguite per l’igiene personale. Meglio prediligere una doccia veloce al bagno in vasca per ridurre del 70% i consumi. Se invece ci vogliamo lavare i capelli, nelle pause dell’insaponamento, bisogna sempre chiudere il nostro rubinetto. Quando ci laviamo i denti o ci radiamo non lasciamo mai scorrere l’acqua quando non necessario. Si stima che si consumino 30 litri d’acqua se lasciamo aperto il rubinetto quando compiamo la pulizia dei denti.

Per gli uomini, durante la rasatura, meglio tappare il lavandino e usare poca acqua per sciacquare il rasoio al posto di farla scorrere. Si possono risparmiare 20 litri d’acqua al giorno, se installiamo nei nostri bagni, degli scarichi a flusso differenziato. Si calcola che un italiano medio consumi circa 250 litri pro-capite d’acqua al giorno e il 50% arrivi dal nostro wc del bagno. Installando un riduttore di flusso al rubinetto del nostro bagno di casa, possiamo risparmiare il 30 % d’acqua!

E per tutti gli altri usi che strategie adottare? Per altre faccende domestiche come il nostro bucato, usiamo degli appositi elettrodomestici che permettono di ridurre in modo sensibile il consumo eccessivo di acqua. La lavatrice è opportuno farla sempre a pieno carico, quindi ovviamente, non tutti i giorni. Prediligiamo degli elettrodomestici almeno di classe A+ progettati per ridurre il consumo d’acqua e di energia.

E ora gli ultimi consigli da chi se ne intende di risparmio. Ricordiamoci di controllare periodicamente i rubinetti di casa. Se il contatore dell’acqua gira lo stesso, con tutto chiuso, vuol dire molto probabilmente che vi è una perdita e va riparata. Gli esperti stimano che un rubinetto che perde una goccia al secondo disperda in un anno circa 5.000 litri d’acqua! L’acqua è vita, quindi è bene adottare uno stile di vita rispettoso per se stessi, per gli altri e per l’ambiente.

Cerca il tuo Punto Vendita per nome o città

oppure

Scegli dalla mappa

Se hai un account

Accedi