Il lavoro non sempre è una passeggiata, dal punto di vista emotivo. Anzi, la vita in ufficio è una delle maggiori fonti di stress per tutti. Soprattutto, pare, per le donne nell’età più produttiva, tra i 30 e i 40 anni. Esistono però rimedi e strategie furbe per non farsi attanagliare da questo tipo di stress che causa insonnia, ansia, attacchi di panico, depressione e irritabilità. La prima strategia furba è di rendere l’ufficio un luogo il più possibile accogliente. Quindi, per quanto ciò sia permesso, arricchire la postazione di lavoro con piccole piante, cancelleria colorata, tisane pronte all’uso e tanta acqua fresca da bere spesso. Oltre a snack antistress (addio alla macchinetta).

I migliori? Cioccolato extra-fondente, mandorle sgusciate, frutta fresca, nocciole tostate e pinoli.

Poi, esistono tre alleati fondamentali contro qualsiasi tipo di stress e sono tutti e tre… verdi e naturali.

Tiglio

Il tiglio è utile soprattutto per agevolare il relax e un buon risposo notturno. Ideale per coloro che, alla fine della giornata, si sentono come attanagliati dalle cose da fare e non riescono a riprendere respiro. Il tiglio svolge, infatti, un’azione rilassante direttamente sul sistema nervoso, diminuendo sia l’irritabilità sia l’ansia. Come assumerlo? In macerato glicerico, 10 gocce ogni sera senza diluirle in acqua.

Rhodiola Rosea

La Rhodiola Rosea è una pianta che si usa soprattutto nei casi di lieve depressione e di ansia, quando è il morale ad andare spesso sotto terra. La pianta, infatti, esercita un’azione tonica e adattogena. Questo rimedio migliora l’umore, rigenera le forze nei periodi di surmenage lavorativo e aumenta incredibilmente i livelli di lucidità mentale e concentrazione. La Rhodiola Rosea si assume preferibilmente in estratto secco (compresse), 1 o 2 volte al giorno. Preferibilmente al mattino.

Griffonia

Quando il mondo attorno sembra crollare, gli impegni e le scadenze sono incessanti e, in più, il clima in ufficio non è amichevole, ecco che tristezza e insonnia sono dietro l’angolo. Da provare, la griffonia. Tonica e adattogena, questa pianta poco conosciuta stimola la produzione di serotonina e melatonina. Dunque, da una parte dona un po’ di euforia e di energia di resistenza e dall’altra, invece, favorisce il relax serale. Da assumere in compresse, estratto secco, due volte al giorno.

Altri consigli