Magari non ci abbiamo mai pensato, ma a volte i nostri figli rifiutano una pietanza non tanto per il sapore, quanto per la mancanza di attrazione e di… colore.

Attenzione, non si sta parlando di coloranti, ma di rendere più vivaci e appetitosi i piattini che proponiamo ai bimbi. Certe preparazioni infatti, sia pur squisite, possono avere un aspetto non invitante o noioso: ai piccoli piace divertirsi anche quando mangiano.

Cosa fare allora? Basterà qualche piccolo tocco di creatività e fantasia, come unire uvetta passa, datteri a pezzetti, pinoli o altra frutta colorata nelle insalate, decorare le carni con piccoli disegnini fatti con la maionese o il ketchup. O ancora, se gradita, con la senape.

Si possono fare decorazioni con erbe aromatiche, prezzemolo tritato, basilico o erba cipollina tagliata.

Per le macedonie e insalate di frutta potremo aggiungere qualche biscottino o gelatina a pezzetti, un rametto di ribes o quant’altro non sia però troppo difficile da reperire.

Altri consigli