Anche se spesso temiamo le sostanze chimiche come gli additivi alimentari, o sostanze di cui possono essere presenti dei residui, come i pesticidi, il vero pericolo in ciò che mangiamo è rappresentato dalle contaminazioni microbiche.

Come tutelarsi da questa minaccia? Ecco le regole d'oro:

  1. Fai attenzione al livello di pulizia del punto vendita dove acquisti gli alimenti freschi.
  2. Controlla sempre la data di scadenza sulle etichette degli alimenti confezionati.
  3. Evita lo scongelamento e il successivo ricongelamento di alimenti surgelati e il riscaldamento di quelli refrigerati durante il trasporto a casa.
  4. Non scongelare gli alimenti di origine animale a temperatura ambiente. Se non li puoi cucinare direttamente, riponili in anticipo in frigorifero o mettili a scongelare nel microonde.
  5. Non lasciare raffreddare un alimento già cotto fuori dal frigorifero troppo a lungo e senza coprirlo. Andrebbe messo in frigorifero al massimo entro due ore dalla cottura (un'ora l'estate).
  6. Quando utilizzi avanzi, riscaldali fino a che non siano molto caldi anche al loro interno.
  7. In particolare, per anziani, lattanti, bambini e donne in stato di gravidanza, è necessario evitare del tutto il consumo di alimenti animali crudi o poco cotti, quali ad esempio: uova poco cotte o salse a base di uova crude (zabaione, maionese fatta in casa), carne al sangue, pesce crudo, frutti di mare crudi.
  8. Fai attenzione alle conserve casalinghe (specie sott'olio o in salamoia). Devono essere preparate rispettando scrupolose norme igieniche. Non assaggiare mai una conserva sospetta.
  9. Lava scrupolosamente frutta e verdura.
  10. Mantieni sempre pulite le mani e il piano di lavoro prima di manipolare gli alimenti.
Guarda il video

A tavola in famiglia: il decalogo della sicurezza

Il vero pericolo in ciò che mangiamo è rappresentato dalle contaminazioni microbiche. Scopri come tutelarti da questa minaccia.

Altri consigli dei nutrizionisti