Ai cambi di stagione, è sempre consigliabile dedicarsi a un detox profondo. Infatti, questa fase è utile anche a chi desidera perdere peso. Eliminare le tossine e i liquidi in eccesso, ristabilendo la corretta flora intestinale, può risvegliare il metabolismo facendo perdere, finalmente, i tanto odiati rotolini.

Prebiotici e probiotici possono, dunque, rivelarsi molto utili in questo momento dell’anno. Innanzitutto, però, è doveroso sottolineare che qualsiasi integrazione alimentare ha effetto se inserita all’interno di una dieta equilibrata e sana. E, se si deve perdere peso, anche ipocalorica.

I prebiotici e i probiotici andrebbero assunti in sinergia proprio perché, in questa modalità, si ottiene il massimo del risultato nel minor tempo possibile. Entrambi questi attivi, infatti, vanno ad agire sul microbiota intestinale ricostituendo quella che viene definita flora batterica intestinale buona.

I probiotici sono batteri buoni vivi che arrivano all’intestino e, qui, esercitano una funzione di ripristino della flora batterica benefica. Si assumono sia sotto forma di integratori (fialette, bustine, capsule) sia con l’alimentazione attraverso il consumo di latte fermentato, kefir e yogurt speciali addizionati proprio con probiotici.

I prebiotici, invece, sono fibre che non vengono digerite e, una volta arrivate fino all’intestino, vanno a nutrire i probiotici aumentandone l’efficacia e facendoli moltiplicare. Fibre prebiotiche si trovano, per esempio, nella frutta secca, nei legumi, in molti cereali integrali e negli asparagi in gran quantità.

Ecco un esempio di menu detox, amico dell’intestino (e della linea).

  • Colazione: latte fermentato, fiocchi d’avena e frutta fresca con la buccia
  • Spuntino: frutta secca
  • Pranzo: cereali integrali con verdure di stagione e legumi
  • Merenda: yogurt addizionato con probiotici, frutta di stagione con la buccia
  • Cena: vellutata di asparagi e legumi, uova alla coque
Altri consigli