Stiamo partendo per le ferie e uno dei nostri problemi, sia che abbiamo il pollice verde sia no, è come tenere in vita le nostre piante di casa. E allora possiamo seguire dei piccoli accorgimenti per tenerle belle rigogliose anche per il nostro ritorno. Se non possiamo affidarle alle cure di amici o parenti, seguiamo queste semplici regole.

Se la nostra assenza è breve, possiamo bagnare le piante da interno in modo copioso prima di partire per le vacanze. Oppure un metodo economico e sicuramente semplice da adottare è quello di usare le bottiglie di plastica per l'annaffio delle piante. Conserviamo le bottiglie di plastica, ovviamente, con il tappo a vite. Dopo aver riempito, la bottiglia con dell'acqua e averla chiusa con il tappo a vite, effettuiamo dei piccoli forellini sullo stesso. Dobbiamo fare anche un piccolo forellino sul fondo della nostra bottiglia di plastica per garantire un deflusso maggiore dell'acqua.

Ricordiamoci poi di posizionare la bottiglia di plastica con l'acqua nel terriccio del vaso della pianta che dobbiamo annaffiare. Possiamo procedere, così facendo, anche con le altre piante d'interno di casa. Questo sistema è utile per un' assenza breve-media mentre per le assenze più lunghe, sono necessari gli impianti automatici di irrigazione. In ogni caso, ricordiamoci sempre di posizionare le piante in una zona ombreggiata, ma mai al buio totale o sole pieno e vicine tra di loro. Un luogo consigliato è la vasca da bagno o il piatto della doccia.

Un altro metodo semplice che possiamo usare se stiamo via per poco tempo, è quello di mettere vicino alle piante dei recipienti pieni d'acqua. In modo che l'acqua evaporando venga a creare un micro-clima umido ideale per le nostre piante. Mentre se abbiamo un giardino, possiamo ricorrere a sistemi di irrigazione automatici che annaffieranno: siepi, piante, fiori e orto.

Un altro sistema efficace e singolare è quello di utilizzare una stuoia filtrante dove posizionare le piante. Possiamo comprare queste stuoie filtranti nei negozi di piante o nei garden specializzati. Questa tecnica può essere usata quando le piante da interni sono proprio tante. Mettiamo la stuoia su una superficie piatta e sopra posizioniamoci le piante da innaffiare. Una parte della stuoia va invece messa in un catino pieno d'acqua posizionato ad un livello inferiore rispetto alle piante posizionate sulla stessa. L'acqua arriverà attraverso la stuoia fino a bagnare il terriccio delle piante.

Con i trucchi sopra citati, potremmo annaffiare anche le piante in vaso sul balcone o nel patio. Come dicevamo prima se invece andiamo in ferie per un lungo periodo di tempo, per esempio due settimane o un mese, possiamo disporre le piante da interni nel patio o nel giardino se ne possediamo uno. Grazie all'irrigatore automatico le piante verranno annaffiate regolarmente. E' bene predisporre e testare l'impianto in largo anticipo rispetto alla nostra partenza.

Ognuno di noi può scegliere in base al tempo delle ferie e alla propria comodità, quale metodo scegliere. Certamente la soluzione più semplice sarebbe quella di chiedere aiuto a un vicino, a un parente o a un amico, ma non sempre è possibile. Quindi adottiamo soluzioni innovative... e happy holiday a tutti!

whataspp
Altri consigli