L’offerta di profumatori per ambienti è oggi molto ampia, ne esistono davvero di tutti i tipi. Ma se desideriamo profumare la nostra casa in maniera semplice e naturale possiamo divertirci a giocare con spezie, erbe aromatiche e piante.

  • Spezie ed erbe aromatiche

Tra gli ingredienti più comuni che troviamo in qualsiasi cucina vi è l'origano. Oltre che arricchire col suo profumo e il suo sapore i nostri piatti, questa spezia è ottima per assorbire i cattivi odori. Dopo aver fatto essiccare le foglie, si dovranno macinare e mettere in un barattolo di vetro. A questo punto basterà collocare il bicchiere in un punto della casa, magari vicino a qualcosa con un particolare odore che si vorrebbe eliminare e lasciarlo lì ad agire.

Con i chiodi di garofano o con le stecche di cannella invece, è possibile creare degli spray per ambienti. Servirà solo lasciar bollire le spezie nell'acqua, aspettare che il composto si raffreddi e versarlo in un contenitore munito di spruzzino. Sarà così facilissimo utilizzarlo per profumare le nostre stanze.

Se si possiede un camino, esso può essere utilizzato per sprigionare una fragranza unica andando semplicemente a bruciare al suo interno rosmarino, cannella e aghi di pino.

  • Piante e fiori

Una pianta di facile reperibilità è la menta. Utile per creare bevande rinfrescanti o aromatizzare le nostre ricette, il suo profumo fresco e avvolgente migliorerà anche l'odore della nostra casa donando una nota dolce e delicata all'aria che respiriamo.

Perfetta da inserire nei cassetti è invece la lavanda. Lasciando seccare i fiori e ponendoli in un sacchetto all'interno del mobile essa sprigionerà il suo profumo unico che lascerà sui donerà ai nostri vestiti e biancheria una nota di freschezza.

Per gli amanti del caffè è possibile creare un profumatore a base esclusivamente di chicchi di caffè. Posti in una ciotola magari utilizzata anche come centro tavola o semplice decorazione, saranno fonte di un meraviglioso aroma.

  • Il Palo Santo

Meno conosciuto è forse il Palo Santo. Si tratta di un albero originario dell'America centro-meridionale. I suoi rami secchi, ormai caduti, vengono raccolti per poi essere utilizzati come incenso naturale. È particolarmente utile per tenere lontani gli insetti, come le zanzare. La sua profumazione richiama note di menta e anice con l'aggiunta di agrumi.

  • Lo Smudge Stick

Altro metodo naturale per profumare casa sono questi insiemi di fiori ed erbe aromatiche legati tra loro. Sono costituiti tendenzialmente da fiori di lavanda, rosmarino, salvia, pino e cedro, tutti legati con uno spago. Da ricordare se si decide di crearne uno è che lo spago deve essere fatto di fibre naturali. Questo perchè i rametti vengono fatti bruciare e con essi arriverà a bruciare anche lo spago che se non costituito da sostanze naturali potrebbe risultare fastidioso e anche dannoso.

  • Il poutpourri

Questo profumatore è frequente nelle nostre abitazioni. Crearne uno è molto semplice, basterà unire petali di fiori come rosa o lavanda. Volendo è possibile aggiungere qualche spezia o erba aromatica. Nel poutpourri possiamo inserire anche foglie di tè verde o nero, usate e poi lasciate seccare, o ancora scorza essiccata della frutta. Tutto dipenderà da cosa piace e dall'intensità della fragranza che vogliamo creare.

whataspp
Altri consigli