Se non abbiamo il pollice verde, ma ci piacciono le piante, niente paura! Possiamo sempre tenere delle piante da interno che richiedano la presenza di poca luce e di poca acqua. Sempre meglio che mettersi in casa delle piante finte dall'effetto poco chic. Tra le piante che possiamo acquistare e che richiedono veramente poco tempo di cura troviamo: i cactus di qualsiasi forma e dimensione e la Sansevieria.

I cactus sono delle piantine grasse che possiamo tenere tranquillamente in casa, per esempio nel salotto. Richiedono di essere bagnati una volta al mese circa e di poca esposizione alla luce del sole. In commercio troviamo diverse piantine di cactus colorate e dalle differenti forme geometriche. Sono comunque delle piante che ci permettono di abbellire la nostra casa e che richiedono pochissimi sforzi. Anche se stiamo tanto fuori casa o ci dimentichiamo di bagnare i cactus per lunghi periodi, la piantina non morirà di sicuro, viva i cactus!

Un'altra pianta da interni che possiamo mettere nelle stanze di casa è la Sansevieria. E' denominata anche lingua di suocera per le foglie appuntite a forma di lingua. Non richiede un'esposizione al sole intensa ma una luce media. La pianta richiede poca acqua sopratutto durante i mesi più freddi (autunno-inverno). Quindi bisognarla bagnarla solo una volta al mese e quando vediamo che il terriccio della pianta è particolarmente asciutto.

Un'altra pianta da posizionare in casa, è l'orchidea. Questa pianta dai fiori colorati conferisce un tocco di eleganza e di gusto alla nostra casa. In più l'orchidea non richiede una grossa manutenzione. Può essere tranquillamente bagnata una volta a settimana e predilige un ambiente ombroso. Più facile di così!

Un'altra pianta da mettere nelle varie stanze di casa o nello studio dove lavoriamo, è il filodendro. Si tratta di una pianta che non teme né l'aria condizionata né il riscaldamento. Richiede poca manutenzione nei mesi autunno-invernali, mentre nei mesi estivi è necessario annaffiarla più spesso ma sempre quando vediamo il terriccio asciutto. Attenzione quando bagniamo la pianta, dobbiamo evitare che l'acqua non ristagni nel sottovaso! Il filodendro richiede anche di una scarsa esposizione al sole quindi va posizionato lontano da porte a vetro e da finestre. In commercio, ne troviamo di diverse forme, dimensioni e nelle tonalità di verde variegato di bianco o di vari tipi di verde.

Un'altra pianta che possiamo mettere per abbellire il nostro ufficio da lavoro è la Dracaena. Se vogliamo ricreare un clima esotico-tropicale è la pianta che fa al caso nostro. Non richiede un'esposizione solare e nemmeno di essere bagnata di frequente. Anche in questo caso, la pianta va bagnata solo quando il terriccio è asciutto. Nei mesi estivi, la pianta va curata un po' di più, nei mesi autunno-invernali non richiede molti interventi.

La lista delle piante che richiedono poco sole e poca acqua è lunga ma solo per citarne altre: Aloe, Bambù della fortuna e Clorofito. Prima di diventare esperti di Pollice Verde iniziamo ad usare questo tipo di piante dalla facile manutenzione. E buon abbellimento della vostra casa o del vostro ufficio!

whataspp
Altri consigli