Mangiare sano è una delle attenzioni principali dell’uomo. I cibi integrali, ovvero realizzati con le farine integrali, sono da preferire rispetto a quelli raffinati perché risultano essere un toccasana per la nostra salute. Ormai l’industria alimentare si sta adeguando alle esigenze dei consumatori molto più attenti a mangiare in modo corretto e salutare. Tra i principali vantaggi dei cibi integrali troviamo quello antiossidante e antinfiammatorio. I cibi integrali ci permettono di vivere in modo più salutare portando una evidente riduzione di grassi, di colesterolo cattivo e di sostanze “cancerogene”. Sono noti anche i benefici sia sull’apparato digerente, sia sul sistema cardiovascolare.

I cibi integrali presentano un contenuto calorico e un indice glicemico inferiore rispetto al cibo raffinato. Inoltre apportano vitamine del gruppo E e alcune vitamine del gruppo B. Infine sono utili nella lotta contro i radicali liberi e nella riduzione del senso della fame. Aumentano il processo di lipolisi e riducono l’assorbimento dei carboidrati. Contribuiscono a diminuire il rischio di malattie metaboliche e di diabete di tipo 2. Secondo alcuni studi condotti da scienziati nazionali e internazionali, questo tipo di alimento sarebbe ideale per una lunga vita. Ovviamente abbinato a uno stile di vita sano e a della costante attività fisica.

Gli “integrali” sono ideali durante le diete, ma assunti sempre con la giusta parsimonia. I cibi integrali sono quindi indicati per ritrovare la forma perduta o semplicemente per disintossicarsi per un determinato periodo. Ovviamente però non è il caso di esagerare con questo tipo di cibo, per non ottenere l’effetto contrario. I cibi integrali ci permettono di limitare l’uso eccessivo di alimenti raffinati o quel che peggio, di cibi spazzatura. Inoltre, ci consentono di placare il senso di fame nervosa.

Si stima che migliorino l’umore e calmino i nostri stati ansiosi. Tutto questo grazie alle vitamine del gruppo B e grazie al magnesio, un minerale salva-umore. Inoltre, ci fanno sentire più sazi e sono un toccasana per il nostro intestino.

Mangiare integrale è utile sia per le persone sedentarie sia per coloro che effettuano attività sportive sfruttandone l’energia dei carboidrati. Sono indicati per le persone sovrappeso e per coloro che soffrono di colesterolo alto. Infine, sono molto indicati anche per i nostri bambini. Possiamo concederci il lusso di dolci e biscotti integrali per recuperare l’energia perduta, per placare il senso di fame o i nostri stati d’ansia. Questo tipo di alimentazione aiuta anche le donne in stato di gravidanza, in ogni caso, però è sempre bene ascoltare il parere di un medico. I cibi integrali hanno quindi pochissime controindicazioni rispetto agli altri.

Non sempre però sono da preferire i cibi integrali, è il caso per esempio di soggetti affetti da colite o da malattie intestinali. In questo caso, è bene non assumere questi elementi. Inoltre il consumo di questo tipo di cibo deve essere sempre abbinato a una corretta idratazione durante la giornata. Un consumo eccessivo di cibi integrali porta a un eccesso di fitati, sostanze che ostacolano l'assorbimento di alcuni minerali fondamentali per il nostro organismo. Quindi è bene sì preferire i cibi integrali rispetto a quelli raffinati o al junk food (cibo spazzatura) ma senza esagerare.

whataspp
Altri consigli