Praticare un'attività come il canto fa bene alla salute dell'uomo. Anche la scienza dimostra gli effetti benefici del canto sulla nostra salute fisica e mentale. Cantare è una valvola di sfogo per scaricare le tensioni accumulate durante la giornata e ci permette di esprimere liberamente le nostre emozioni. Canticchiare, ci permette di rilassare i muscoli facciali, di limitare lo stress e aiuta di gran lunga la nostra respirazione. Il canto migliora anche l'umore e aiuta pure il nostro sistema immunitario. Il famoso detto Canta che ti passa è davvero veritiero!

Si può cantare in casa, sotto la doccia, svolgendo le faccende di casa o in modo professionistico. Si può canticchiare da soli o in compagnia, non importa. L'unica cosa che conta è sentirsi liberi e buttar fuori le proprie emozioni più nascoste. Cantare in solitario ci permette di non essere giudicati dagli altri e di poterci esprimere come meglio crediamo.

Cantare in gruppo, per esempio, in un coro favorisce la socialità. Possiamo condividere quest'avventura insieme ad altre persone. Il lavoro di squadra ci permette di capire le esigenze altrui e di abbattere il senso di rivalità e la volontà di primeggiare su tutti. Le persone vincono anche la timidezza mettendosi in gioco e abbattono le situazioni di ansia.

Il canto ci permette di migliorare le funzioni cognitive del nostro cervello. Alcuni studi condotti da un team di scienziati indicano che chi fa di mestiere il cantante abbia un quoziente intellettivo maggiore rispetto alla media. Canticchiare ci permette di rilasciare le endorfine, che ci fanno sentire al settimo cielo, e l'ossitocina, l'ormone dell'amore. Ci sentiremo più calmi, più positivi e avvolti da una sensazione di profondo benessere. Il canto di gruppo è utile per contrastare patologie come la demenza senile, perché la persona è obbligata a ricordare i brani musicali.

Canticchiare aiuta anche i pazienti affetti da morbo di Parkinson. Si migliora l'equilibrio del paziente, il controllo vocale e la deglutizione. Il canto corale aumenta anche la nostra aspettativa di vita o perlomeno ci fa vivere più sereni con noi stessi e gli altri. Intonare canzoni ci aiuterebbe perfino a sfogarci e ad abbassare la nostra pressione sanguigna.

Con il canto si tonificano i muscoli facciali, si contribuisce a rafforzare l’addome e i muscoli della schiena. Si migliora inoltre la postura e la capacità polmonare. Grazie a quest'attività si aumenta l'empatia tra le persone, si entra in contatto con culture diverse e si crea un senso di comunità.

Grazie al canto migliora il fenomeno delle apnee notturne e del russare. Un team di esperti ribadisce come quest'attività migliori i muscoli della gola e del palato. E' un toccasana anche per le persone malate, per gli anziani, per i disabili. La pratica del canto, migliora la loro muscolatura, la loro pressione e il loro umore.

E naturalmente il canto fa bene anche ai bimbi. Avvicinarli al canto e indirizzarli nel praticarlo può essere un grande regalo per il loro benessere e il loro futuro.

whataspp
Altri consigli