L'estate è ormai finita da tempo ma non la voglia di rimanere in forma. Secondo gli esperti bisognerebbe assimilare dei cibi detox che aiutino a mantenerci in forma anche dopo il rientro dalle ferie. Con la fine delle vacanze e la ripresa della quotidianità, bisogna tornare alle sane abitudini alimentari e alla pratica costante di attività sportive.

Tra i cibi detox spiccano la frutta e la verdura, i germogli e i semi di ogni tipo. Ricordiamoci di mangiare la frutta lontano dai pasti principali: pranzo o cena, meglio usarla come piccolo spuntino a metà mattina o a metà pomeriggio.

Altri cibi detox sono le alghe che ci aiutano a depurare l'organismo e a controllare la nostra pressione sanguigna. Dobbiamo ogni tanto bere dei centrifugati o il tè verde (considerati cibi detox). Il tè verde è ideale per contrastare le patologie cardiovascolari, l'osteoporosi e il colesterolo. L'unico limite del tè verde è di berlo massimo una o due volte al giorno e possibilmente al posto del caffè.

Un'altra bevanda dell'effetto benefico per la forma è l'acqua di cicoria. L'acqua di cicoria ha un effetto drenante e va bevuta la mattina a digiuno. Anche il limone è un altro alimento detox. Possiamo, anche qui bere acqua tiepida e limone la mattina appena svegli per rinforzare il nostro sistema immunitario e depurarci (ideale nei cambi di stagione). Mettiamo quindi nell'acqua tiepida il succo di mezzo limone e beviamolo a digiuno la mattina prima di colazione. I rimedi della nonna funzionano sempre. Oppure possiamo usare il tarassaco sotto forma di tisana dalle proprietà disintossicanti. La tisana possiamo berla quando meglio crediamo (mattina o pomeriggio o sera). Gli esperti consigliano di bere al massimo tre tazzine di caffè al giorno, di ridurre il consumo di bevande eccitanti e di tè nero.

Tra gli altri cibi detox consigliati vi sono la cipolla che è un ottimo drenante e antinfiammatorio e la quinoa. La quinoa è da preferire al posto di pasta e cereali, ha un potere saziante e un basso indice glicemico. E' utile per il nostro sistema nervoso, vascolare e gastrointestinale. La quinoa però non è molto indicata in soggetti che presentano calcoli renali e per chi soffre di particolari allergie.

Alla pasta normale, meglio prediligere pasta integrale o riso. Limitare anche l'uso di uova a solo due volte alla settimana e l'utilizzo di salumi e di formaggi. Lo stesso principio vale per le carni rosse (massimo due volte alla settimana) prediligendo le carni bianche. Si consiglia di evitare il consumo di cibi fritti, di mangiare pochi zuccheri, di ridurre i prodotti surgelati o precotti e il tabacco.

Non mangiare mai troppi dolci, solo ogni tanto concedersi qualche piccola coccola di puro godimento come un pezzo di cioccolato fondente minimo al 70%. Infine per fare un piccolo break, possiamo concederci di mangiare frutta secca come: nocciole, anacardi, noci, mandorle o semi misti. Attenzione a non esagerare con il quantitativo di frutta secca perché il troppo stroppia e le calorie salgono!

Ricordiamoci sempre di praticare attività fisica in modo costante partendo dalla mezz'ora di camminata o di corsa al giorno. Alleniamoci in modo graduale senza mai strafare.

whataspp
Altri consigli