L’attesa di un figlio rappresenta uno dei momenti più belli della vita di una donna. Nutrirsi in modo appropriato diviene fondamentale per la salute del feto e della futura mamma.

Scopriamo subito insieme che alcuni alimenti sono ricchi di acido folico, come le arance, l’avocado, gli asparagi, i cavolini di Bruxelles, i fagiolini, gli spinaci e pane e pasta integrali. Come mai l’acido folico, o vitamina B1, è così importante? Serve per prevenire il rischio di una grave malformazione fetale, la spina bifida, e di altre patologie del tubo neurale del nascituro.

Inoltre l’acido folico favorisce la formazione dei globuli rossi e lo sviluppo del cervello del bimbo. Naturalmente, solo il medico potrà consigliare l’assunzione di integratori di tale vitamina per i periodi che saranno più opportuni.

E la vitamina D? E' presente in alcuni pesci, come il salmone e lo sgombro, e nei latticini. Il suo ruolo è fondamentale: serve per lo sviluppo dei denti e delle ossa del bambino. Questa vitamina viene sintetizzata dal nostro organismo in presenza di luce solare. Non sempre però una corretta assimilazione tramite i cibi e l’esposizione ai raggi del sole si dimostra sufficiente. Chiediamo in ogni caso sempre consiglio al medico circa l’eventuale necessità di assunzione di integratori di vitamina D.

Il salmone, la trota e lo sgombro sono ricchi di acidi grassi Omega 3. Tali grassi sono inoltre presenti nelle noci, nei semi di lino, nelle verdure in foglia verde.

Come mai sono così importanti? Svolgono una funzione benefica per lo sviluppo della pelle del feto e aiutano a mantenere attivo il sistema immunitario dell’organismo. Come nel caso dell’acido folico, gli acidi grassi favoriscono un corretto sviluppo del cervello del bambino.

Altri consigli