Con il termine “dieta mediterranea” si intende un regime alimentare basato sul consumo di cereali, molta frutta, verdura, carboidrati contenuti nella pasta, poche proteine e pochi grassi. E’ la dieta tradizionalmente seguita nei secoli scorsi nelle zone lambite dal Mare Mediterraneo e ha basi molto antiche.

Oggi, con il dilagare di abitudini alimentari a volte errate, vi è la tendenza a riscoprire le sane abitudini del passato e i sapori genuini.

Le categorie di cibi che fanno parte della dieta mediterranea sono convenzionalmente classificate con la forma di una piramide. Alla base vi sono gli alimenti di cui fare spesso uso nella dieta quotidiana. Sono pasta, pane, riso. A seguire, in quantità più limitata, si raccomanda il consumo di frutta, verdura, legumi, formaggio e altri latticini.

Salendo verso il vertice della piramide i cibi consigliati dovranno essere assunti in quantità progressivamente minore. Parliamo di carne bianca, pesce, olio extra vergine di oliva. I dolci e la carne rossa dovrebbero essere consumati in quantità inferiore.

Questa dieta prevede un uso limitatissimo o inesistente di grassi di origine animale, quali burro, strutto e lardo.

E' un regime alimentare che dunque non preclude molte tipologie di cibi e viene considerato molto salubre. Previene l’obesità e riduce il rischio di disturbi circolatori. Inoltre consente di valorizzare e gustare appieno tutti i sapori del ricco patrimonio gastronomico italiano.

Altri consigli