Le conserve vanno invasate quando ancora sono bollenti, quindi ricordiamo di eseguire questa operazione abbastanza in fretta. Occorre colmare i vasetti con il liquido di conservazione, come acqua acidulata, olio, aceto o altro, lasciando 1 centimetro circa di spazio all’imboccatura. Lo spazio vuoto tra il tappo e gli alimenti è necessario in quanto dovrà formarsi un vuoto durante il raffreddamento dei vasetti.

STERILIZZAZIONE DEI VASETTI

Questo procedimento è obbligatorio per le conserve al naturale o in salamoia. Procederemo disponendo i vasetti colmi e ben tappati in una pentola capiente. Negli spazi vuoti occorre disporre dei canovacci puliti per evitare che i vasetti sbattano tra loro e si possano eventualmente rompere. Se i vasetti sono già freddi riempiamo la pentola di acqua fredda, mentre se sono ancora caldi l’acqua utilizzata dovrà anch’essa essere calda, altrimenti il vetro dei vasetti si spaccherà.

Portiamo a bollire l’acqua nella pentola e lasciamo bollire per il tempo necessario:

  • 5 minuti per un contenuto dei vasetti di 250 g
  • 10 minuti per 500 g
  • 20 minuti per un chilogrammo
  • 30 minuti per 1,5 chilogrammi

Al termine dell’operazione lasciamo raffreddare i vasetti ancora immersi nell’acqua di sterilizzazione, per evitare raffreddamenti troppo bruschi.

whataspp
Altri consigli