Perdere qualche chilo in eccesso durante l’estate è stato più semplice del previsto, per chi ancora ha una età che consente l’effetto fisarmonica del proprio corpo. Anche se ad aumentare e diminuire drasticamente il proprio peso può causare stress al nostro organismo, e le antiestetiche smagliature. Meglio diminuire di peso in modo continuo, ma non repentino. Il calo dei liquidi infatti ci fa apparire più snelli, ma è un effetto apparente e transitorio.

Anche imbottirci in estate di indumenti che ci facciano sudare di più per "sciogliere il grasso" è un luogo comune da sfatare. Infatti la massa grassa corporea non è come un panetto di burro che si scioglie al sole! Cambiare le proprie abitudini alimentari, se non opportune, è il primo passo per ottenere risultati benefici e duraturi se si desidera snellire la figura. Tenendo presente che a partire dai cinquanta anni dimagrire sarà più impegnativo che a trenta! Innanzi tutto non raccontiamoci frottole, ad esempio: salto la colazione così dimagrisco.

Invece si finirà per sbocconcellare cibi inadeguati o per mangiare il doppio a pranzo. La frutta a colazione non è di solito nelle nostre abitudini, ma sarebbe da acquisire come buona norma alimentare. La classica buona intenzione di cominciare la dieta “da domani” non ha mai portato a grandi risultati. Anche la lamentela del mangiare pochissimo ed ingrassare inspiegabilmente, a meno di patologie gravi, lascia il tempo che trova.

Ecco qualche esempio di cibi che contengono solo 10 calorie: 1 cucchiaino di senape, che potremo utilizzare per condire le verdure, cotte o crude.

  • 10 foglie di lattuga romana
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • 1 peperone
  • 1 tazza di spinaci cotti al vapore
  • 4 asparagi
  • Mezzo cucchiaino di formaggio Parmigiano

Secondo recenti studi, la massa grassa che si accumula sul ventre potrebbe essere sconfitta grazie ad uso costante di the bianco. Meglio non superare la dose di due tazze al giorno, per eliminare un chilo di odiosa "pancetta".

Altri consigli