L'inizio della scuola è, per molti genitori, sinonimo di sospiro di sollievo. Per i piccoli, invece, può coincidere sia con reazioni all'insegna dell'entusiasmo (di solito proprio per i più piccini) sia con vere e proprie crisi di panico. Una volta riabituati alla routine scolastica, però, i bimbi dovranno anche abituarsi alle prime giornate autunnali più fredde, buie e piovose. Se il meteo inizia a non essere clemente, la soluzione c'è (e più di una) e non è la reclusione casalinga. O, perlomeno, se casa deve essere che sia per divertirsi tutti insieme.

Ecco qualche idea su come trascorrere il tempo extra-scolastico con i piccoli della famiglia senza annoiarli né sovraccaricarli di impegni. Per le attività da svolgere fuori casa, è utilissimo connettersi al sito del proprio comune e consultare la sezione famiglia e bambini: sono, infatti, numerosissimi gli eventi (molti gratuiti) organizzati in città proprio per affrontare il primo grigiume della stagione autunnale.

Fuori casa

  • Cinema: il cinema resta un grande classico con i bambini. Da scegliere, ovviamente, la programmazione più adatta per l'età evitando il 3D se il bimbo è in età prescolare. Ancora meglio, scegliere i cinema a loro dedicati, quelli in cui sono tollerati interruzioni e rumore nonché i cinema più attrezzati in quanto a merende & poltrone
  • Teatro: troppo spesso sottovalutato, il teatro è invece un luogo magico per i più piccini (e per i grandi che se ne sono dimenticati). Che siano marionette o rappresentazioni di favole, ciò che conta è che per i bambini si tratti di una "vera" esperienza teatrale, per vivere l'emozione degli attori e della plateaz
  • Piscina: non solo d'estate e non solo per i corsi. Ogni città ha numerose piscine comunali, con possibilità di ingresso una tantum. In questo modo, si potrà dedicare "a sorpresa" un pomeriggio della settimana al nuoto con la mamma (con il papà o con i nonni) senza l'obbligo del corso (spesso ostico per i bambini più piccoli)
  • Musei: è comune credenza che i bambini nei musei si annoino o disturbino. In realtà, sono più gli adulti a disturbare e molestare all'interno di musei e luoghi di cultura. I bambini, al contrario, ne restano spesso affascinati e risultano molto più disciplinati dei grandi. Apprezzati dai piccoli sia le mostre di pittura sia i laboratori creativi pensati appositamente per loro

In casa

  • In cucina: i bambini amano cucinare, provare per credere. Quindi, quale miglior occasione di un pomeriggio autunnale per far conoscere loro ricette e impasti in cucina? In questo modo, impareranno a selezionare e manipolare gli ingredienti, oltre che a sceglierli in direzione di un'alimentazione più sana
  • Musicoterapia: disegnare è bellissimo, con la musica ancora di più. Molto consigliato, per tutti i genitori, lo studio della musica che influenza positivamente creatività e umore dei bambini, favorendone anche un sano relax dopo le ore scolastiche. La classica va per la maggiore, ma da non trascurare anche jazz o suoni della natura
  • Giochi con l'acqua: terrore di molti genitori, in realtà i giochi con l'acqua possono rappresentare la salvezza nei giorni autunnali. Sono sufficienti una vasca da bagno (o una bacinella grande con asciugamani sotto) e contenitori/ bottiglie per travasare. Molto divertenti sono anche le apposite pastiglie coloranti atossiche, che piaceranno anche alle mamme più restie...
Altri consigli