Non soltanto in primavera. La voglia di giardinaggio, con un ottimo raccolto in caso di ortaggi & Co., non riguarda solo la stagione del sole e delle gemme ma può esplodere anche in autunno quando le foglie secche farebbero pensare a tutt'altro. In realtà esistono numerose specie botaniche e ortaggi che, se piantati proprio in autunno, possono garantire il "tutto pieno" in dispensa. Ma vediamo insieme come trasformare il balcone al rientro dalle vacanze estive.

La prima mossa è senz'altro un bel repulisti dei rimasugli dell'estate vale a dire delle piante morte, da estirpare o potare a seconda della "gravità" del caso. Il salvabile andrebbe ripiantato in nuovi vasi, cambiando anche ghiaia drenante (sempre necessaria sul fondo dei vasi) e terriccio. Per quanto riguarda le new entry, via libera alle verdure amiche delle zuppe invernali e dei soffritti.

Dunque, ecco cosa piantare in autunno (settembre-ottobre).

Vegetali da balcone settembrino

  • Aglio
  • Cipolla
  • Piantine di fragole (è proprio questo il momento per produrne di nuove)
  • Prezzemolo
  • Cavoli

Piante ornamentali autunnali (anche l'occhio vuole la sua parte)

  • Erica
  • Ciclamini
  • Settembrini
  • Narcisi
  • Rose rampicanti per talea

Inoltre, proprio l'autunno può diventare il periodo giusto per rivoluzionare anche lo spazio (persino se mini) outdoor. Quindi via libera a tavolini e sedie per una colazione urbana ma in mezzo a fiori e piante così come a una scaffalatura esterna per riporre attrezzi del mestiere e detersivi. Molto chic i quadri a tema botanico appesi alle pareti esterne (ovviamente ben protetti da vetro) così come le fonti d'acqua, anche se più complesse da installare e mantenere (fontanelle, lavandini). Vintage ma amatissimo da grandi e piccini, il mitico dondolo a più posti.

Altri consigli