Dopo eccessi alimentari e stravizi, spesso si sente il bisogno di depurarsi e di iniziare un bel detox casalingo. I segni che possono essere interpretati come campanelli d'allarme sono gonfiore, aumento di peso, pelle spenta, foruncoli ma anche mal di testa e sensazione di oppressione generale. Per riportare il fegato in condizioni di benessere, drenare liquidi e tossine in eccesso, smaltire rotolini attorno al punto vita e riconquistare energia e forma fisica si possono preparare infusi disintossicanti con mix fitoterapici consigliati dall'erborista oppure utilizzando piante reperibili facilmente in dispensa.
Indispensabile è abbinare gli infusi e i decotti detox a una dieta equilibrata e priva di alimenti intossicanti come carne rossa, salumi, sodio, alcol e caffè. Molto importante è anche l'attività fisica costante e leggera, ad esempio una camminata quotidiana rilassante oppure una nuotata in piscina.

Gli infusi detox per tutte le esigenze:

Ritenzione idrica: centella asiatica, peduncoli di ciliegia, melissa, scorza di limone, curcuma
Fegato appesantito: curcuma, zenzero, salvia, carciofo, cardo mariano
Colite da stravizi: melissa, camomilla, salvia, finocchio
Digestione lenta: liquirizia, finocchio, menta
Pelle impura: (foruncoli, pelle spenta): curcuma, zenzero, carciofo, tarassaco, bardana
Grasso da smaltire: tè verde, centella, cannella, zenzero

Le quantità consigliata è di circa tre tazze al giorno. Per chi desidera un effetto urto, la medicina orientale consiglia di sorseggiare un litro di infuso di zenzero al giorno per almeno una decina di giorni.

Altri consigli