Il primo sole è quello più pericoloso e a rischio eritemi o scottature. Quest'ultime, soprattutto se prese durante l'infanzia, aumentano il rischio di sviluppare patologie della pelle. Quindi, dai primi raggi solari (e non solo) bisognerebbe proteggersi adeguatamente e con attenzione (inizialmente con un filtro solare 50+). Se, per negligenza o per eccessiva esposizione al sole, la pelle presenta comunque arrossamenti di lieve o media entità, esistono alcune cure dolci in grado di "spegnere" bruciori e prurito.

  • Aloe - Si tratta di una pianta curativa a 360°. L'aloe vera, infatti, agisce sia per via sistemica (dall'interno, sotto forma di succo) sia a livello topico (in gel e/o crema). Il gel puro all'aloe vera è ottimo per lenire la pelle provata da scottature ed eritemi. Se vi è anche prurito, si può aggiungere al gel una goccia di olio essenziale di tea tree.
  • Calendula - Soprattutto per i bambini, la calendula funziona molto bene per calmare la cute irritata (tant'è che si utilizza anche per gli arrossamenti da pannolino). Sotto forma di crema, questo ingrediente naturale placa anche la sensazione di prurito e di fastidio dovuta allo sfregamento degli abiti sulla pelle scottata.
  • Fettine di patata - Un rimedio classico della nonna ma piuttosto efficace se la scottatura è molto lieve. In pratica, consiste nel posizionare fettine di patate a contatto con le parti irritate.
  • Miele e yogurt - Da provare: questa miscela (dolcissima non solo per il palato) è eccezionale per lenire la pelle arrossata. Sarà sufficiente unire dello yogurt fresco bianco a un po' di miele (meglio se di lavanda) e applicare come un cataplasma sulla cute.
  • Malva e camomilla - Da sempre utilizzate dalla medicina naturale, queste piante sono ideali per calmare l'epidermide scottata e congestionata. Le sommità dei fiori sono la parte più attiva e andrebbero usate sotto forma di infuso, lasciato raffreddare, e applicato con l'aiuto di garze o panni di lino, sulla pelle irritata. Entrambe le piante sono perfette anche per decongestionare gli occhi provati dal sole e dal vento.

Vi sono casi in cui è necessario rivolgersi immediatamente al medico: sempre nel caso si tratti di bambini, quando la cute presenta afte che si aprono (rischio infezioni), se la scottatura è estesa a gran parte del corpo, se compare febbre, se si formano gonfiori, se si presenta un eritema-eczema.

Altri consigli