Quando si è esagerato con il cibo e l'alcol, lo stomaco chiede aiuto. Infatti, complici le festività e l'ozio a esse associato, la digestione subisce un duro colpo. Se aggiungiamo anche possibili colpi di freddo, ecco che arrivano acidità, crampi e sensazione di pesantezza.

Per agevolare la digestione dopo i periodi clou, ma anche in qualsiasi altro momento dell'anno, si possono sfruttare i benefici della fitoterapia concedendosi infusi e tisane ad hoc. Per iniziare, non può mancare lo zenzero. La radice di zenzero, assunta in forma di decotto, è altamente digestiva e anche curativa in caso di eventuale reflusso gastroesofageo.

Inoltre, lo zenzero aiuta a combattere la sensazione di nausea in modo davvero efficace, depurando in profondità tutto l'organismo e agevolando anche il dimagramento. Il decotto di zenzero si prepara lasciando sobbollire per una decina di minuti, qualche fettina di radice fresca sbucciata in un pentolino d'acqua. Al decotto, filtrato, si possono aggiungere un cucchiaino di miele o una fettina di limone.

Oltre allo zenzero, la digestione trae giovamento anche dai poteri benefici della liquirizia. Infatti, la radice di liquirizia pura aiuta la digestione e si pensa abbia anche un effetto benefico sulla presenza di gastrite e ulcere. La radice di liquirizia si trova, sotto forma di tisana, in erboristeria. L'unica accortezza è evitare di consumare liquirizia in eccesso se si soffre di pressione alta.

Insieme alla liquirizia, la fitoterapia consiglia infusi a base di semi di finocchio e di anice. Entrambi questi ingredienti naturali, infatti, combattono il meteorismo e l'aerofagia, agevolando la digestione. Se il problema sono crampi e dolori in seguito a un pasto troppo abbondante, l'ideale è aggiungere anche qualche infuso quotidiano a base di melissa, malva e camomilla.

I fiori di camomilla, contrariamente a quanto si possa pensare, non rilassano il sistema nervoso centrale (in questo senso, è meglio assumere melissa, passiflora e valeriana), ma vanno ad agire proprio sulla digestione e sulla muscolatura liscia dell'intestino, placando i crampi e svolgendo un'efficace azione antinfiammatoria.

Altri consigli