Secondi
Per 2 porzioni
Brave in cucina

La carne di maiale contrariamente a quello che si può pensare non è tra le più grasse. Cucinata con le cipolline novelle è una delizia di sapori autentici e genuini.

Lista della spesa
  • 2 stinchi di maiale Filiera Italiana Garantita CRAI
  • 2 spicchi d’aglio a fettine
  • Olio d’oliva CRAI quanto basta
  • 2 carote Filiera Italiana Garantita CRAI, tritate
  • 1 gambo di sedano Filiera italiana Garantita CRAI
  • 6 cipolline bianche Filiera italiana Garantita CRAI
  • 1 bicchiere di vino bianco secco fermo
  • 1 bicchiere d’acqua
  • Sale-pepe nero macinato CRAI
Preparazione

Con gli stinchi di maiale Filiera Italiana Garantita CRAI si ha la certezza di genuinità e convenienza. Con le cipolline novelle questo piatto acquista un gusto leggermente agrodolce ed è dunque molto appetitoso. Apparecchiamo la nostra tavola in maniera rustica, con una bella tovaglia a quadri e per dare quel tocco in più, scegliamo un grande mazzo di papaveri raccolti a stelo lungo, con le loro foglie.

Riscaldiamo il forno a 160 gradi.

Con un coltello pratichiamo delle incisioni nella carne e infiliamo le fettine di aglio. In una casseruola facciamo appassire per 10 minuti in olio d’oliva il sedano e la carota tritati.

Disponiamo la carne sopra le verdure e condiamo con sale e pepe. Versiamo il vino e l’acqua e continuiamo la cottura sino a bollore del liquido. Ritiriamo dal fuoco e disponiamo la carne con le verdure in una teglia. Inforniamo e lasciamo cuocere per circa 3 ore.

Lessiamo le cipolline in acqua bollente leggermente salata, e rosoliamole in seguito per 10 minuti in olio bollente, sino a che saranno dorate.

Serviamo la carne con le verdure e le cipolline ancora ben calde.

Dalla ricca selezione della Cantina CRAI scegliamo un vino rosso profumato, dal sentore di viola: un Sangiovese D. O. C. Il sapore è secco e armonico, con un retrogusto leggermente amarognolo. Lo berremo a una temperatura compresa tra i 16 e 18 gradi.