Pesce
Per 4 porzioni
Per vere cuoche

L'antica ricetta pare risalga alla tradizione culinaria dei conventi dei Cappuccini del veronese. Gli ingredienti delicati conferiscono originalità e gusto morbido a questa ricetta succulenta. Attenzione, perchè la preparazione prevede due giorni per la cottura, in due momenti separati.

Lista della spesa
  • 600 g di baccalà già ammollato
  • 2 cipolle bianche e 2 spicchi d'aglio Filiera Italiana Garantita CRAI
  • 250 ml di panna da cucina CRAI
  • Un ciuffo di prezzemolo fresco Filiera Italiana Garantita CRAI
  • Un trito di erba cipollina e aneto fresco
  • 100 g di formaggio Parmigiano Reggiano Piaceri Italiani CRAI
  • Olio extravergine di oliva CRAI quando basta
  • Alcuni grani di pepe rosa
  • Sale
Preparazione

Si può utilizzare una casseruola in acciaio, oppure quella tradizionale in coccio, che potremo disporre sul fuoco dei fornelli, sopra uno spargifiamma.

Tagliamo il baccalà in tranci di media grandezza e disponiamoli nella casseruola. Mondiamo le cipolle e tagliamole a rondelle che metteremo sopra i tranci di pesce, insieme al trito di erba cipollina e aneto, gli spicchi d' aglio e qualche grano di pepe rosa. Versiamo in parti uguali olio e acqua sino a ricoprire i tranci di baccalà. Copriamo la casseruola con un coperchio e cuociamo 30 minuti a fuoco medio, quindi altre due ore a fuoco lentissimo.

A questo punto la ricetta prevede che si lasci riposare il baccalà sino al giorno successivo.

Il secondo giorno riprendiamo la cottura per altri 30 minuti, quindi versiamo sul pesce la panna e il formaggio Parmigiano grattugiato. Versiamo altro olio extravergine di oliva e lasciamo stufare ancora 15 minuti circa. Questa lunghissima lenta cottura renderà il baccalà cremoso e delicato. Potremo servirlo con fette di pane abbrustolito o con fette di polenta fritta.