Secondi
Per 2 porzioni
Brave in cucina

Occorrono spiedini lunghi di legno, adatti alla cottura in forno. Una ricetta popolare in Sicilia, da realizzarsi con l’ottima carne CRAI. Un successo assicurato in cucina!

Per una cena rustica e saporita questa ricetta farà al caso nostro. Occorre munirsi di lunghi spiedini di legno che siano adatti alla cottura in forno. Se non riuscissimo a procurarceli, formiamo degli involtini di carne piccoli e teniamoli avvolti con l’aiuto di stuzzicadenti. In questo caso cuoceremo le verdure a parte e non le serviremo nello stesso spiedino, bensì nel piattino di contorno.

Lista della spesa
  • 6 fettine sottili di vitello Filiera Italiana Garantita CRAI
  • 150 g di pangrattato
  • 2 cucchiai di formaggio pecorino D. O. P CRAI stagionato, grattugiato
  • 1 cucchiaio di uvetta CRAI
  • 1 cucchiaio di pinoli CRAI
  • 1 grossa cipolla bianca Filiera Italiana Garantita CRA
  • Olio d’oliva CRAI quanto basta
  • Sale, pepe nero macinato CRAI
Preparazione

Tritiamo finemente un pezzetto della cipolla e soffriggiamola in padella con poco olio d’oliva. Aggiungiamo 50 g di pangrattato e facciamo tostare per pochi minuti, mescolando.

Trasferiamolo in una terrina insieme al pecorino grattugiato, l’uvetta, i pinoli, una presa di sale e pepe. Amalgamiamo versando poco olio d’oliva. Stendiamo le fettine su un piano, farciamole con il composto ottenuto in precedenza e arrotoliamole formando degli involtini. Ungiamoli con olio d’oliva e passiamoli in altro pangrattato grattugiato.

Infiliamo gli involtini in spiedi di legno alternati a spicchi di cipolla, oppure senza verdura in stuzzicadenti. Cuociamoli in forno a 150 gradi per circa venti minuti.

Da abbinare a questa gustosa ricetta scegliamo dalla Selezione Cantina CRAI un ottimo vino bianco, un Alcamo D. O. C. Dal colore giallo paglierino e il profumo complesso, al palato si presenta con un sapore secco con note di mandorla amara. Lo serviremo a una temperatura intorno ai 10 gradi centigradi.