Carni rosse
Per 4 porzioni
Brave in cucina

La cottura in zimino è tipica della cucina ligure e viene usata anche per cucinare pesce. Prevede una cottura lenta per ottenere una carne tenera e saporitissima. Per una cena in famiglia sostanziosa e ricca di gusto.

Lista della spesa
  • 700 g di costine di maiale Filiera Italiana Garantita CRAI
  • 1 cipolla bianca
  • 500 g di pomodori maturi
  • 500 g di bietole Filiera Italiana Garantita CRAI
  • 50 g di pinoli sgusciati CRAI
  • 50 g di olive nere denocciolate
  • Un mazzetto di salvia fresca e 4 foglie di alloro
  • Pepe rosa in grani
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 1dl di brodo vegetale anche di dado
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva CRAI
  • Acqua
Preparazione

Mondiamo la cipolla e riduciamola a tocchetti che faremo appassire in poco olio extravergine di oliva in una grande padella antiaderente.

Laviamo la bietola e priviamola dei gambi, tagliamola a listarelle e uniamola al soffritto di cipolla. Aggiungiamo mezzo bicchiere d'acqua, copriamo con un coperchio e facciamo cuocere a fiamma bassa. Se lo desideriamo possiamo cuocere le bietole a vapore. Regoliamo di sale.

Nel frattempo in un'altra padella rosoliamo le costine di maiale con le erbe aromatiche tritate grossolanamente, in pochissimo olio di oliva. Trascorsi alcuni minuti togliamo dal fuoco ed eliminiamo il grasso liquido che le costine avranno prodotto.

Sbollentiamo i pomodori, priviamoli della buccia e dei semini interni e tagliamoli a pezzetti.

Poniamo nuovamente sul fuoco la padella con le costine di maiale e versiamo il vino, che faremo sfumare a fuoco vivace sino a che sarà evaporato.

Aggiungiamo i pomodori a pezzi che condiremo con poco sale e il pepe rosa, versiamo il brodo a temperatura ambiente o tiepido, copriamo la padella con un coperchio e proseguiamo la cottura a fuoco lentissimo per 1 ora.

Cinque minuti prima di servire aggiungiamo le bietole cotte e ben scolate dal liquido di cottura, i pinoli e le olive. Mescoliamo con un cucchiaio di legno.