Primi
Per 2 porzioni:
Brave in cucina
Questo piatto insolito ha un gusto agrodolce, dato dal tocco di miele di castagno. La cucina della zona del Mediterraneo ama i sapori che fondono il dolce con il salato e il piccante. Forse per la tradizione culinaria degli antichi Romani, che per un lunghissimo periodo influenzarono nel passato tutte le terre che lambiscono questo mare stupendo. La ricetta, vegetariana, per gli amanti della carne potrà essere integrata con polpettine in bianco.
Lista della spesa
  • 200 g di riso Originario CRAI
  • 200 g di broccoli e 1 porro Filiera Italiana Garantita CRAI
  • 400 ml di brodo vegetale
  • 70 g di formaggio caprino morbido
  • Mezzo bicchiere scarso di vino bianco
  • 20 g di burro o margarina vegetale
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • Olio di oliva CRAI quanto basta
  • Sale, pepe nero macinato CRAI
Preparazione

In una padella antiaderente soffriggiamo il porro tagliato a rondelle sottili, regoliamo di sale e pepe, quindi uniamo i broccoli a pezzetti. Sfumiamo con il vino bianco e tostiamo il riso con la verdura.

Cominciamo a versare il brodo già caldo, poco alla volta. Copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere sino a che il liquido sarà assorbito. Versiamo poco a poco altro brodo caldo sino a cottura al dente del riso.

Regoliamo con sale e pepe, uniamo anche il formaggio caprino e il burro ben morbido e mescoliamo con cura. Imburriamo uno stampo da forno e passiamo il pangrattato, eliminandone l'eccesso. Versiamo il riso nello stampo e inforniamo nel forno già caldo a 180 gradi, con funzione grill. Cuociamo dieci minuti circa e sforniamo la torta di riso. Serviamola tiepida cosparsa di miele di castagno.

Il vino? Un bianco da portare in tavola ben freddo: un Fiano di Avellino D.O.C. Dal colore giallo paglierino, ha un bouquet gradevole e armonico. Al gusto si presenta molto fruttato, secco e aromatico. Lo serviremo a una temperatura compresa tra gli 8 e i 10 gradi centigradi.