Piemonte
DOCG
Origini storiche vitigno
La sua nascita risale al 1865 dell'Ottocento, quando il commerciante di vini Carlo Gancia volle spumantizzare il Moscato di Canelli, applicando le tecniche di rifermentazione in bottiglia conosciute in Champagne. Nacque così quello che veniva chiamato "Moscato Champagne" e da lì molti viticoltori della zona cominciarono ad imitare Gancia e nacquero così i primi stabilimenti.
Luogo
Comune di Santo Stefano Belbo e adiacenti
Vitigni
moscato
Abbinamenti gastronomici
aperitivo, piatti a base di pesce, crostacei
Colore
paglierino scarico con riflessi dorati
Elementi gustativi/olfattivi
fresco, di grande equilibrio - delicato e fruttato
Temperatura di servizio
6-8°C
Bicchiere di servizio
flute
Gradazione
11