Umbria
Frutti di mare
DOC
Origini storiche vitigno

La prima testimonianza di un vino ricavato dalle sue uve risale al 410 d.C. quando, verso il culmine della crisi dell'Impero Romano, la nostra penisola era attraversata da orde di barbari. Pare che Alarico, re dei Visigoti, diretto verso Roma con l'obiettivo di saccheggiarla, sia prima passato dalle parti dei castelli di Jesi per far scorta di barili dell'antenato dell'odierno Verdicchio perché nulla, a sua detta, donava ai suoi uomini altrettanta sanitade et bellico vigor. Ottenne la DOC nel 2010 ed è oggi uno dei vini bianchi più apprezzati tanto in patria quanto all'estero.

Luogo

Regione collinare delle Marche.

Vitigni

Verdicchio.

Abbinamenti gastronomici

Aperitivo, antipasti tradizionali, frutti di mare e piatti di pollame.

Colore
Giallo paglierino chiaro.
Elementi gustativi/olfattivi

Molto elegante, morbido, con sentori di nocciole sul finale - fresco e fruttato con sentori di melone, agrumi e pompelmo.

Temperatura di servizio
8-10° C
Bicchiere di servizio
Tulipano.
Gradazione
12%