Per visitare in modo degno la città di Palermo ci vorrebbe ben più di un weekend. Si tratta, infatti, di un vero e proprio scrigno di bellezza esplorabile eternamente. Arte, cultura, mare splendido, cibo ineguagliabile: a Palermo c’è tutto ciò che occorre alla felicità.

Il luogo più bello della città è forse, San Giovanni degli Eremiti. Qui, a due passi dal Palazzo dei Normanni, si può ammirare la splendida chiesa dalle cupole rosse e, soprattutto, sostare in uno dei luoghi più romantici al mondo. Ovvero, il suo giardino incredibilmente profumato e silenzioso e i suoi chiostri magici. Qui sembra davvero che il tempo si sospenda e che tutto diventi possibile, anche l’impossibile. Sosta imprescindibile se si viaggia in coppia o se si desidera fare una dichiarazione d’amore indimenticabile.

Vicinissimo a San Giovanni degli Eremiti, si trova il Palazzo Reale di Palermo (o Palazzo dei Normanni). Si tratta della più antica residenza reale di tutta Europa, con la meraviglia della Cappella Palatina e i mosaici protagonisti di un’esperienza sensoriale e artistica da Sindrome di Stendhal. Da visitare, per forza si potrebbe dire, è anche il mitico mercato di Ballarò. Spaccato della colorata vita palermitana, offre tutto ciò che si possa desiderare dal punto di vista culinario. Dalla frutta e verdura deliziose e maturate al sole di Sicilia, fino al pesce freschissimo. Passando per il vero cibo di strada, lontano dalle grandi catene che si sviluppano un po’ in tutta Italia. Panelle, crocché, arancine: qui si può davvero impazzire e sarà difficile scegliere tra tante bontà.

Durante le passeggiate per Palermo, è d’obbligo anche una sosta per godersi la vera granita siciliana con panna (consigliati i gusti mandorla e gelso) accompagnata dall’inimitabile brioscia. Altri luoghi da inserire nel percorso sono: il Teatro Massimo, Politeama Garibaldi, Piazza Villena (o Quattro Canti), Chiesa di San Cataldo, Chiesa di San Giuseppe dei Teatini e la Fontana Pretoria.

Uno dei quartieri più belli e vivi della città è poi, la Vucciria. Un mercato famoso in tutto il mondo e locali di ogni tipo che di sera si animano. Ma non solo, anche gli indimenticabili Tesori della Loggia, veri e proprio capolavori architettonici. E da visitare è anche il quartiere Kalsa, con architteture arabe meravigliose e la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo.

Infine, come non godersi il mare palermitano? Una sosta sulla spiaggia bianca di Mondello è inevitabile. Rimanendo incantati da un mare trasparente, a pochi passi da bellezze artistiche e architettoniche che tolgono il fiato.

Altri weekend simili