Se vogliamo trascorrere un week-end indimenticabile in Costiera amalfitana, una tappa d'obbligo sono Amalfi e Positano. Ad Amalfi, possiamo partire dal Duomo di Amalfi, la principale struttura religiosa dedicata a Sant'Andrea, patrono del luogo. Da ammirare anche la fontana di Sant'Andrea dedicata al Santo, protettore della città. Possiamo visitare nelle vicinanze del Duomo, anche il Chiostro del Paradiso, un cimitero nobiliare dedicato a cittadini più illustri. Importante è anche la visita al Rione Vagliendola (il più caratteristico della città) e al Museo della Carta. Questo è un luogo dove è possibile ammirare gli antichi macchinari e le attrezzature usate per la produzione manuale della carta. Una visita che ci riporta indietro nel tempo e alla scoperta delle antiche tecniche di artigianato. Un' altra meta è la visita al Museo dell'Arsenale, cantiere navale della città, dove si svolgeva la vita sociale questo quando Amalfi era una Repubblica Marinara.

Sono numerose le strutture architettoniche e religiose che si possono visitare ad Amalfi. Per citarne solo qualcuna: Chiesa di San Lorenzo, quella di San Basilio, della Madonna delle Grazie. E ancora la chiesa dell'Addolorata e della Madonna di Pompei. Interessante da vedere è l'area naturale dove si vedono le ferriere per la produzione della carta, ovvero la Valle delle Ferriere. Se però vogliamo guardare il mare e le sue acque cristalline, possiamo fare una passeggiata sul lungo mare dei Cavalieri. Se vogliamo concederci il relax in spiaggia, una tappa d'obbligo è la spiaggia di Marina Grande ad Amalfi. Molto frequentata nella stagione estiva è consigliata per gli amanti del caos e non della vita tranquilla. Un'altra tappa da non perdere è la città di Positano con le sue spiagge da favola e le sue acque trasparenti. Le spiagge più note sono quelle di Marina Grande e Fornillo.

In queste spiagge si può prendere il sole e ammirare lo stupendo panorama. Positano però è anche arte e cultura. Immancabile una visita alla Chiesa di Santa Maria Teresa dell’Assunta, luogo di culto della città che presenta al suo interno la Madonna nera con bambino. Da qui nasce la famosa leggenda. Si narra di una nave che trasportava proprio il quadro della Madonna Assunta. I marinai vennero invitati da una “vocina” a posare il quadro della Vergine nella chiesa della città. Positano presenta altre strutture religiose di interesse come: la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Chiesa di San Pietro e quella di San Matteo. Da ammirare anche le torri saracene della città che assolvevano la funzione di controllo del mare per evitare gli attacchi dei nemici. Si può poi fare una passeggiata nelle due frazioni di Positano: Montepertuso e Nocelle.

Queste sono mete ideali per chi vuole trascorrere del tempo immerso nella natura e fare anche trekking. Positano è anche un luogo dove si può gustare un'ottima cucina e fare shopping. La città è piena di ristoranti e locali che ci fanno gustare i prodotti tipici e ci sono numerose botteghe e negozi per i nostri acquisti..

Amalfi e Positano sono quindi due luoghi da favola da visitare il più presto possibile. Una è una cittadina più vivace , l'altra sembra più quieta ma tutte e due sono dei paradisi che si ergono sul mare e sull'infinito!

whataspp
Altri weekend simili