Sorrento, la terra delle sirene è una delle mete predilette dai turisti italiani e stranieri. Sorrento è la cittadina più nota della costiera Sorrentina. Il comune si trova in una posizione perfetta poco lontano dalla costiera amalfitana e da Napoli. Possiamo ammirare le bellezze naturalistiche, architettoniche e il bellissimo panorama sul mare. Il comune può essere visitato in ogni stagione dell'anno (primavera, estate, autunno e inverno) ed è vivibile sia di giorno sia di notte. Una prima tappa è la visita al centro storico del comune. Da vedere assolutamente il Duomo di Sorrento, luogo di culto che è stato oggetto di restauro nel tempo e dedicato ai Santi Filippo e Giacomo.

Il Duomo è ornato nei soffitti con tele in stile barocco e al suo interno, troviamo opere di grande valore. Immancabile anche la visita alla Chiesa di San Francesco di Assisi. Da vedere la statua dedicata al Santo e sull'altare maggiore il Santo che riceve le stimmate. Da visitare anche il chiostro trecentesco che ospita anche eventi culturali, musicali ed esposizioni di un certo pregio. Non può mancare una tappa al Museo Correale di Terranova che presenta al suo interno reperti, mobili, dipinti e porcellane di gran pregio. Una tappa, la possiamo dedicare anche a Piazza Tasso dedicata al poeta Torquato Tasso. E' la piazza principale di Sorrento (un luogo di ritrovo, piena di bar e locali).

Nelle vicinanze di Piazza Tasso, si erge un luogo naturalistico di grande bellezza, il Vallone che vanta la presenza di un mulino. Da visitare inoltre la Basilica di Sant’Antonino, ovvero la struttura religiosa dedicata al Santo che protegge la città dai pericoli, dalle epidemie e dalle calamità. All'interno troviamo le spoglie del Santo a cui sono stati attribuiti dei miracoli. Ovviamente ci sono diverse strutture religiose come: la chiesa di San Paolo e la Chiesa dei Santi Felice e Baccolo.

Ma Sorrento è suggestiva anche per lo shopping lungo Corso Italia e per le acque cristalline del mare. Il borgo di Marina Grande è davvero suggestivo con locali, ristoranti e stabilimenti balneari per la contentezza di tutti i turisti italiani e stranieri. Qui furono addirittura girate alcune scene del celebre film: “Pane, amore e..." con Vittorio De Sica e Sophia Loren. Come ogni anno, il 26 luglio si festeggia la protettrice del borgo, Sant'Anna ed è subito festa. Marina Piccola invece è il luogo del porto di Sorrento. Lì si ammira il mare e l'approdo di traghetti ed aliscafi. Se vogliamo fare un tuffo in acque cristalline, possiamo fare un salto ai Bagni della Regina Giovanna. Si tratta di una spiaggia sulla costa di Sorrento dedicata alla Regina Giovanna D'Angiò. Lei veniva in questa baia a fare il bagno nelle sue acque cristalline.

La leggenda narra che la Regina facesse “sparire” pure gli amanti in queste acque. Ma questa è un'altra storia! Ma Sorrento è anche cultura, cibo e divertimento. Possiamo cenare con il classico sottofondo musicale dal vivo, con i piatti tipici della zona o guardare uno spettacolo tipico di tarantella. Infine, possiamo seguire un gli spettacoli presso il teatro Tasso, teatro principale del comune. Insomma, la terra delle Sirene, tanto decantata anche da Omero nell'Odissea è proprio un luogo da vedere anche se le sirene non le vedremo mai!

whataspp
Altri weekend simili