Un borgo da visitare in provincia di Piacenza è senza dubbio, Grazzano Visconti. Ricco di storia, di arte e legata alla famiglia dei Visconti a cui deve il suo nome. Grazzano Visconti è suggestivo con i suoi portici, le sue statue e le casette con le facciate affrescate. Una tappa immancabile è il Castello che venne ereditato appunto da Giuseppe Visconti di Modrone. Fu proprio lui a trasformare il castello, in un luogo dove potersi dedicare alle attività artigianali e alla terra lontano dai ritmi della vicina città. Nel castello, si trovano varie stanze arredate secondo le dritta del Duca e i gusti di quel periodo storico.

Nel castello troviamo: lo studio del Duca, il belvedere, il labirinto e la chiesetta. Possiamo ammirare anche il meraviglioso parco che si erge all'esterno del castello e rimanerne affascinati. Largo a statue, fontane e alberi secolari nonchè a animali di vario tipo: gufi, civette, scoiattoli e al Butterfly Heaven, il paradiso delle farfalle. Inoltre il castello è famoso per la presenza del suo fantasma. Si narra che vi risieda il fantasma di Aloisa che aleggia dentro e fuori dal Castello di Grazzano Visconti. Aloisa era la moglie di un vecchio capitano di milizia che venne tradita e abbandonata dall'uomo. Il suo fantasma nel tempo è diventato il protettore delle innamorate sfortunate, una sorta di San Valentino al femminile!

E' da vedere anche la statua di Aloisa a protezione dell'antico borgo medievale di Grazzano Visconti. Un'altra tappa d'obbligo è quella al Museo delle Cere della città. Questo rappresenta un luogo dove possiamo ammirare le varie statue di cera legate a questo territorio.

Tra le statue più rappresentative troviamo: Alessandro Farnese, Papa Paolo III, Annibale, Calpurnia, San Colombano e Francesco Petrarca. Per chi ama i posti più inquietanti, una tappa immancabile è il Museo delle Torture che si trova all'interno dello storico Palazzetto dell’Istituzione. Al suo interno, possiamo ammirare gli strumenti di tortura utilizzati in epoca medioevale. Una stanza è dedicata anche al tema dell'inquisizione. La tortura è da sempre stata uno strumento utilizzato dagli uomini nei tempi antichi e queste terribili macchine ce lo ricordano anche ai giorni nostri. E ancora possiamo visitare la Chiesa Parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano, la struttura più antica della città che subì delle modifiche nel corso del tempo. Poi troviamo la Piazza del Biscione dove possiamo ammirare il Pozzo, il Palazzo dell’Istituzione e l’Albergo del Biscione.

In ultimo, possiamo vedere la Cortevecchia con il piccolo museo di attrezzi agricoli. Nelle vicinanze possiamo ammirare altri luoghi suggestivi carichi di storia, fascino e mistero come: Castell’Arquato, Vigoleno e Bobbio. Insomma una visita a Grazzano Visconti è di sicuro interesse. Possiamo visitare il borgo in qualsiasi periodo dell'anno. Arte, cultura, mistero e relax si fondono in un'unica città. E poi c'è il fantasma di Aloisa che aleggia sul borgo e che riporta l'amore tra noi!

whataspp
Altri weekend simili