Il Monferrato è un territorio che si trova in Piemonte e che comprende la provincia di Alessandria e quella di Asti. E' considerato patrimonio mondiale dell'Unesco insieme anche al paesaggio delle Langhe e del Roero. Sono tante le città e i monumenti storico-artistici che possiamo visitare in questo straordinario contesto. Si tratta di una terra ricca di percorsi tra: colline, vigneti, castelli e corsi d'acqua. Possiamo partire con la visita alle cittadine del Basso Monferrato e in particolare ad Altavilla Monferrato dove è presente l'Antica Distilleria Mazzetti di Altavilla. Qui si organizzano dei veri propri tour per ammirare i processi di produzione della grappa e di degustazione. Il museo della grappa testimonia la storia della famiglia Mazzetti che si tramanda da ben sei generazioni.

Una tappa d'obbligo è anche quella ai paesini di Cella Monte e Moleto che hanno visto nascere gli infernot. Sono una sorta di piccole grotte dove venivano conservati i vini imbottigliati e un punto di ritrovo per bere e mangiare in compagnia. Una visita non può mancare anche a quelle città più significative dell'Alto Monferrato. In particolare, ci si può fermare a Novi Ligure, Acqui Terme, Gavi e Ponzone. Una tappa significativa si dovrebbe fare a Novi Ligure. E' una sorta di “piccola Genova piemontese” dove possiamo ammirare le facciate dipinte delle case e i vari monumenti storico-artistici del centro della città. Se invece vogliamo trascorrere un pomeriggio in assoluto relax, una tappa immancabile è Acqui Terme con i suoi stabilimenti termali.

Ma consigliamo anche di visitare la cittadina di Gavi, dove spicca il Forte di Gavi. All'inizio, il forte assolveva una funzione di caserma ma arriva fino ai giorni nostri come un carcere in disuso. Per gli amanti del paesaggio, del trekking e delle escursioni, invece la meta consigliata è Ponzone. Qui ci possiamo rilassare immersi nella natura incontaminata e fare sport all'aperto.

E ancora non può mancare una visita ad alcune zone del Monferrato Casalese. Una tappa d'obbligo va sicuramente fatta a Casale Monferrato. Qui possiamo ammirare la Torre civica, simbolo dalla città e la cattedrale di Sant'Evasio. Possiamo vedere anche il Castello dei Paleologi, una costruzione voluta da Giovanni Il Paleologo nel 1352. Qui si trova anche l'area risicola più grande del nostro Paese.

Una tappa immancabile è anche la visita al Sacro Monte di Crea a Serralunga di Crea. Un viaggio immerso nella natura e al tempo stesso spirituale tra le cappelle fino ad arrivare all'ultima, quella dedicata al Paradiso. Luogo ideale per passeggiate ed escursioni. Purtroppo il week-end è troppo breve, quindi sarà impossibile vedere, in poco tempo, tutte le città del territorio e i borghi più caratteristici della zona. In questi territori, possiamo gustare dell'ottima cucina locale abbinata ai vini della zona che sono superbi. Per citarne sono alcuni: il Dolcetto d'Acqui, il Barbera d'Asti, il Barbera del Monferrato. Il mondo ci riconosce la qualità e la bontà di questi vini piemontesi.

Ma il Monferrato non è solo un bel territorio ricco di colline, vigneti, castelli, monumenti artistici e buona cucina. E' magia allo stato puro, un paradiso che si estende all'infinito e che non ci finisce mai di stupire!

whataspp
Altri weekend simili