Offida dista 25 chilometri da Ascoli Piceno e si raggiunge percorrendo l’autostrada A 14 Adriatica, uscita di San Benedetto del Tronto. Si prosegue lungo la superstrada in direzione Ascoli, sino allo svincolo di Castel di Lama. Altri 12 chilometri e si raggiunge Offida, piccolo borgo ricco di storia e fascino.

Il centro storico di Offida è uno dei più antichi e meglio conservati delle Marche, cinto da mura medioevali e torri. L’attrattiva di Offida è però la chiesa di Santa Maria della Rocca, che sorge ormai da quasi sette secoli sula cima di una rupe impervia di roccia calcarea. E’ in stile romanico-gotico, formata da due edifici sovrapposti e incastrati l’uno dentro l’altro. Al suo interno si possono ammirare gli affreschi  a tema religioso realizzati da un misterioso artista del 1300, detto Maestro d’Offida. Nella Chiesa si trovano inoltre affreschi di Ugolino di Vanne e Frà Marino Angeli da Santa Vittoria.

Di ritorno nel centro storico, la passeggiata procede e si raggiunge Piazza Vittorio Emanuele, dove sorge il bel Palazzo Comunale ornato da merli.  Gli appassionati di musica e teatro non mancheranno agli spettacoli proposti al Teatro del Serpente Aureo che si trova proprio all’interno del Palazzo. Chi ama l’archeologia troverà interessantissima una visita al Museo Archeologico sito all’interno di Palazzo Pagnanelli, così come il caratteristico Museo dei Merletti, la Pinacoteca e il Museo delle Tradizioni Popolari.

Secondo la tradizione, furono le suore benedettine, nel 1600, ad insegnare la tecnica del ricamo dei merletti al tombolo, ed ancora oggi questa arte antica si tramanda da generazioni. E per coronare deliziose giornate niente di meglio di deliziose cenette.

Ad Offida le specialità culinarie non mancano, come la ricca focaccia con tonno, alici, carciofini e peperoni, detta “chichiripieno”. Altre ghiottonerie da non perdere? “li taccù”, tagliatelle spesse di sola acqua e farina, il coniglio alla cacciatora, l’agnello alla griglia e in agrodolce. Immancabile in tavola un bel fritto misto all’ascolana, da assaggiare subito!

Anche i dolci sono buonissimi, come la “torte tre-sei-nove”, una specialità a strati di creme dai diversi gusti.

Altri weekend simili