Immergersi in un'epoca lontana in un solo weekend? Si può fare, nel centro-Italia. Esiste, in particolare, un borgo toscano che rappresenta perfettamente questa idea di mini-vacanza. Certaldo, provincia di Firenze, è il borgo di Boccaccio che ne scrive: "Certaldo, come voi forse avete potuto udire, è un castello di Val d'Elsa posto nel nostro contado, il quale, quantunque picciol sia, già di nobil uomini e d'agiati fu abitato". Questo è lo stato d'animo in cui tuffarsi ancor prima di partire: nobile, antico e anche godereccio.

Per gli amanti dell'arte e della storia, la parte più caratteristica di Certaldo è la sua frazione "alta". I luoghi storico-artistici di epoca medievale, infatti, sono rimasti perfettamente conservati nei secoli. Molto singolare è la struttura urbanistica del borgo, al quale manca una vera e propria piazza nel centro storico. Al posto della canonica piazza vi è, infatti, una larga via centrale: via Boccaccio. Lungo questa strada si svolgevano riti e feste medievali e, tutt'oggi, si celebrano gli stessi riti rivisitando i costumi dell'epoca e anche la tradizione culinaria fatta di selvaggina, vino e pietanze antiche.

Tra i monumenti storici da non perdere, vi sono le chiese principali: la Chiesa dei Santi Jacopo e Filippo, la Chiesa di San Tommaso e la Ex Chiesa dei Santi Tommaso e Prospero.

Imprescindibile, inoltre, la visita alla Casa Boccaccio, dove visse lo scrittore: ubicata nell'omonima via centrale, la casa ospita un'incredibile biblioteca con documenti originali risalenti al Cinquecento, Seicento e Settecento. Certo è che, se amate l'arte e la storia, ogni singolo angolo di questo paese vi sembrerà una meravigliosa scoperta, in grado di lasciarvi a bocca aperta a ogni tratto di strada. Fondamentale, dunque, dotarsi di una buona macchina fotografica per poter immortalare tutta la bellezza artistico-paesaggistica del luogo. Girovagando per Certaldo, passerete anche attraverso le mitiche Mura: Porta al Sole, Porta Alberti, Porta del Rivellino e Bastione di Palazzo Pretorio. Proprio il Palazzo Pretorio, è un altro sito da visitare assolutamente.

Se amate le sagre, le feste e gli eventi culturali, fate un giro a Certaldo in settembre: è proprio in questo mese, infatti, che si tiene il Premio Letterario Govanni Boccaccio (vinto in passato da personalità quali Indro Montanelli, Alberto Bevilacqua o Enzo Biagi). Stesso discorso per quanto riguarda la Boccaccesca, una rassegna eno-gastronomica di prodotti tipici del luogo (salumi, formaggi, vini) organizzata con il patrocinio Slow Food. Per concludere in bellezza, si può partecipare alla cena "A cena con Messer Boccacio", una cena medievale in via Boccaccio (comprensiva di menu tipico, stoviglie di coccio e posate di legno) accompagnata da performance teatrali.

Romantica per i grandi e sorprendente per i bambini.

Altri weekend simili