La splendida Sardegna racchiusa in un weekend? Si può. Cagliari è proprio una città perfetta per essere visitata in due giorni. Infatti, non è esageratamente grande e permette di unire scoperte culturali a rigeneranti soste sulla spiaggia, godendosi la bellezza del mare sardo.

Per gli amanti della storia e dell’arte, si consiglia di visitare il Museo Archeologico Nazionale, che si trova all’interno di un vasto complesso museale ovvero la Cittadella dei Musei in piazza Arsenale. Imperdibili e facilmente raggiungibili a piedi, inoltre, la Cattedrale di Santa Maria (con il Santuario Sotterraneo dei Martiri), la Torre di San Pancrazio, la Torre dell’Elefante e l’Anfiteatro Romano.

Se desiderate ottenere uno scatto panoramico che comprenda l’intera città, l’indicazione è di ricarvi sulla terrazza di Umberto I del Bastione di San Remy (per arrivare fino a qui, però, è necessario salire una lunga rampa di scale). Da questo punto, sono ben visibili il Poetto (la spiaggia più famosa di Cagliari, la Sella del Diavolo (un promontorio suggestivo che divide i sue litorali principali della città), il porto e il centro storico.

Dopo tanto camminare, è impossibile non rifugiarsi sul litorale cagliaritano godendosi sole e mare. Peraltro un mare sempre bellissimo, anche se si consiglia una visita fuori stagione: giugno e settembre sono ottimi mesi per recarsi in Sardegna. La spiaggia più famosa e frequentata di Cagliari è il Poetto, sul suo lungomare è possibile anche tuffarsi nella movida di aperitivi e locali notturni. Un’alternativa alla spiaggia del Poetto, è Calamosca. Si tratta di un litorale più piccolo ma comunque molto bello e vivo.

Mangiare a Cagliari significa gustare l’essenza della Sardegna anche attraverso i suoi piatti tipici. Dal pesce consumato nei chioschi in spiaggia e sul lungomare, sino ai piatti di terra come gli gnocchetti con salsiccia e pecorino, la fregola o il celeberrimo porceddu sardo. E per fare un po’ di shopping, acquistando artigianato locale e prodotti enogastronomici, si consiglia una visita al quartiere Marina, intorno al porto di Cagliari.

Infine, se si visita la città in estate e si è alla ricerca di ristoro all’ombra, si può sostare al Parco di Monte Urpinu. Questo luogo piacerà molto soprattutto ai bambini considerata la presenza di cigni, tartarughe e pavoni in "libera uscita".

Altri weekend simili