Dire Mantova significa quasi automaticamente menzionare il famoso “Palazzo Te” che fu realizzato dall’architetto Giulio Romano per farne dimora estiva di Federico II Gonzaga. Dunque non manchiamo di visitarlo, per ammirarne gli stupendi affreschi e gli arredi delle diverse sale. Sala dei Cavalli, Camera di Amore e Psiche e Sala dei Giganti rimarranno impressi nella memoria come tesori artistici inarrivabili.

Come muoversi a Mantova? Città rinascimentale dichiarata Patrimonio dell’ Unesco, accoglie i visitatori regalando quiete e traffico poco concitato. Passeggiare a piedi per le vie del centro è facile e rilassante. Per chi ama la bici, Mantova regala otto postazioni di “Bikesharing” e molti chilometri di piste ciclabili sicure e per tutti i gradi di allenamento.

La Basilica di Sant’Andrea nasconde un mistero: pare contenga l’immensa reliquia del Sangue di Cristo, raccolto dal soldato romano Longino che lo ferì con la sua lancia quando fu crocefisso. In seguito Longino si convertì al Cristianesimo e morì a Mantova. Per un’atmosfera festaiola e dinamica, Piazza delle Erbe è il luogo più indicato: ricca di colori e atmosfera, offre una bella scelta di ristorantini all’aperto.

Una delle ricette che potremo gustare è insalata di cappone con mostarda di mele e uva passa. La mostarda a Mantova è considerata una vera e propria prelibatezza. Si tratta di conserve di frutta e verdura immerse in uno sciroppo alla senape. Il gusto agrodolce si sposa deliziosamente con bolliti di carne, specialità del luogo, e arrosti. Gi immancabili tortelli alla zucca sono imperdibili, così come i risotti e, tra i dolci, la gustosa “torta Sbrisolona”con mandorle.

Se il sole ci assisterà, approfittando delle belle giornate autunnali potremo visitare la Riserva Naturale delle Valli del Mincio. I barcaioli del Mincio offriranno gite tra canneti e ninfee rosa, nella zona palustre compresa tra Mantova e Rivalta. Natura incontaminata e “birdwatching” assicurato, ma attenzione agli insetti, sempre presenti. Il piccolo borgo di pescatori Grazie di Curtatone offre atmosfere suggestive e la possibilità di ammirare l’ interessante Santuario delle Grazie. Sabbioneta, a soli trenta chilometri di distanza, considerata “Città Ideale” vanta mura intatte e bellezze artistiche da non perdere.

Altri weekend simili