Il nord est può sorprendere per la varietà di luoghi e paesaggi, Aquileia ne è un perfetto esempio. Ideale per un weekend culturale, bagnato da un bel tuffo nell'Adriatico, questa città del Friuli Venezia Giulia è un vero e proprio scrigno di sorprese e tesori. Il fulcro di interesse della città di Aquileia è, appunto, la sua importanza dal punto di vista archeologico.

Il cuore della città si snoda attorno alla famosa Basilica: nonostante i ripetuti terremoti della zona, questo luogo conserva appieno la bellezza originaria e sedimentata dai differenti insediamenti, nel corso dei secoli. Splendidi e di grande interesse storico-artistico sono i mosaici, venuti alla luce in seguito a ripetuti scavi iniziati circa un secolo fa. Sotto il pavimento della Basilica di Aquileia giaceva, infatti, un incredibile mosaico risalente al quarto secolo dopo Cristo. Negli anni, si sono poi scoperti ulteriori mosaici dai disegni unici e dai colori brillanti.

Da non perdere assolutamente, inoltre, i due musei: il Museo Archeologico Nazionale e il Museo Paleocristiano. Entrambi i luoghi sono ritenuti unici dal punto di vista degli studi archeologici, ricchi di reperti, mosaici e con ampie aree dedicate alla numismatica. Affascinante l'intreccio di corridoi sottostanti, colmi di oggetti sorprendenti e di incisioni originali.

Aquileia, però, è anche il luogo ideale per trascorrere un weekend camminando oppure godendosi lunghe e itineranti passeggiate in bicicletta. I percorsi da seguire sono numerosi e tutti ben indicati per le vie della città. Consigliamo di spingersi fino alla parte occidentale della città, fotografia perfetta dell'epoca di occupazione romana. Con i resti dell'antico canale Anfora, le rovine di una necropoli e le pavimentazioni delle Grandi Terme Romane. Molto divertente da perocrrere in bici, la zona di Ponte Rosso, attraversata dal fiume Terzo.

Se vi viene voglia di mare, Grado e le sue immense spiagge sabbiose sono davvero a un tiro di schioppo: treno, pullman oppure pochi chilometri in auto e arriverete su uno tra i lidi adriatici più apprezzati sia per qualità della sabbia e condizioni del mare (bandiera blu) sia per l'organizzazione e l'efficienza delle strutture balneari e alberghiere. Grado, inoltre, farà felicissimi i bambini che potranno godersi giochi creati appositamente per loro, zone sicure, una sabbia finissima e un mare a loro "misura".

Dal punto di vista eno-gastronomico, la zona offre davvero un'ampia scelta di ghiottonerie: dalle distillerie tipiche (grappe e liquori) fino ai salumi (su tutti, il prosciutto di San Daniele), ai formaggi del luogo (Montasio, Asiago), pesando dai piatti e dai dolci tipici. Tra questi ultimi, sono assolutamente da assaggiare: il frico (specialità di patate e montasio), la gubana (un dolce morbido e dal sentore di uvetta, spezie e agrumi) e i secondi a base di pesce freschissimo (fritto misto in primis).

Vicino ad Aquileia, infine, è da visitare il borgo di Venzone, celebre per la sua profumatissima lavanda (ottimo souvenir e regalino da portarsi a casa). E proprio nei pressi dei meravigliosi lavandeti (tutti da immortalare), sorgono splendidi agriturismi perfetti per soggiornare con la famiglia. Per chi si vive un week-end da single, per i più giovani e per le coppie, ad Aquileia ha sede un ostello davvero molto curato e dai prezzi accessibilissimi.

Al ritorno, sostate in una delle latterie sociali del territorio e fate il pieno di yogurt e formaggi: fondamentale essere attrezzati di borsa frigo. In questi luoghi tipici, infine, potrete gustare un gelato al fiordilatte impareggiabile in quanto a consistenza e sapore.

Altri weekend simili