Contorni
Per 2 porzioni
Brave in cucina

Un'autentica golosità: un tagliere di polenta fumante condita con funghi porcini e ragù di selvaggina: lepre e cinghiale. Se pensiamo poi che i ragù li ha già preparati CRAI per noi non ci resta che metterci all’opera già con l’acquolina in bocca.

Lista della spesa
  • 400g di misto funghi porcini surgelati CRAI
  • 1 vasetto di ragù di lepre Piaceri Italiani
  • 1 vasetto di ragù di cinghiale Piaceri Italiani
  • circa 100g di farina di mais gialla, grana media o grossa
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio di oliva CRAI quanto basta
  • sale


Preparazione

Le previsioni metereologiche avvertono freddo polare in arrivo. Fuori coperte e piumoni. E a cena è proprio arrivata la stagione di godersi un ricco piattone di polenta! Al ricco condimento ha già pensato CRAI: densi e saporitissimi ragù di cinghiale e lepre da servire insieme a prelibati funghi porcini. Una leccornia da condividere insieme a chi, dopo, pregustiamo di riscaldare.

Prepariamo una polenta morbida con acqua bollente salata, mescolando continuamente. Sarà cotta in trenta-quaranta minuti circa. Per una polenta più ricca si può utilizzare anche latte per la cottura, e condirla con burro, a seconda dei gusti. Tagliamo a pezzetti i funghi e facciamoli trifolare con olio d’oliva bollente, sale e uno spicchio d’aglio. Quando dopo circa dieci-venti minuti saranno cotti, ma ancora teneri, gettiamo via l’aglio e teniamoli in caldo.

Riscaldiamo i ragù di lepre e cinghiale, quindi serviamo la polenta ancora fumante con al centro i funghi e i due tipi di ragù. Con il sapore deciso della selvaggina è appropriato servire un rosso dal sapore asciutto e leggermente vellutato.

Proviamo un Aglianico del Taburno doc, prodotto in Campania, dal colore tendente al rosso granato e dal profumo persistente. Va servito a una temperatura di 18-20 gradi.