Soprattutto quando le temperature si alzano, è frequente che le gambe appaiano più gonfie e che si percepisca una fastidiosa sensazione di pesantezza. Come se si dovessero trascinare letteralmente gli arti inferiori durante ogni tipo di movimento. Il calore, infatti, è nemico della circolazione delle gambe e favorisce questa tipica condizione estiva, che colpisce in maggior modo la popolazione femminile. La buona notizia è che esistono efficaci strategie per affrontare anche i periodi più caldi in leggerezza. L’importante è essere costanti e prevenire con sufficiente anticipo gonfiore e pesantezza.

La dieta

Una delle prima cose da fare, per prevenire e trattare il gonfiore estivo delle gambe, è adottare una dieta drenante e altamente idratante. Quindi, abbondare con vegetali freschi di stagione, pesce e cereali integrali. E diminuire drasticamente, se non eliminare del tutto, il sodio. Quindi, sono da evitare sale, insaccati, cibi preconfezionati e precotti. È bene, invece, preferire l’uso delle erbe aromatiche. Le alleate delle gambe sono maggiorana, rosmarino e origano. Infine, si consiglia di bere molta acqua ben distribuita per tutto l’arco della giornata.

Gli infusi

Oltre all’acqua a basso contenuto di sodio, per sognfiare le gambe sono indicati anche infusi e decotti. I migliori? Quelli a base di centella, gramigna, betulla e peduncoli di ciliegia. In estate si può preparare una bottiglia di tisana al mattino, farla raffreddare e consumarla durante il giorno. Per rendere più gradevole il sapore si consiglia di aggiungere frutti di bosco disidratati (i frutti rossi sono ricchi di antiossidanti che favoriscono la circolazione).

Scarpe e postura

Per favorire la circolazione delle gambe, e sgonfiarle, bisogna fare molta attenzione alla scelta delle calzature. Da evitare: tacchi a spillo e ballerine o sandali rasoterra. Il tacco ideale è di circa 4-5 cm. Molto importante è non trascorrere troppo tempo nella stessa posizione e cercare di non accavallare le gambe. Se si svolge un lavoro sedentario, si consiglia di passeggiare ogni 20 minuti circa e di eseguire qualche esercizio di stretching. Seduti al computer, è bene tenere sollevati i piedi con apposito rialzo. Una strategia utile per sgonfiare le gambe è sollevarle con l’aiuto di un cuscino o appoggiandole contro il muro restando sdraiate a terra.

Idroterapia

Grazie all’acqua si possono sgonfiare le gambe in tempi rapidi e in modo naturale, sfruttando i principi dell’idroterapia. Quando fa caldo, è bene evitare i bagni e preferire la doccia. Meglio ancora se “scozzese” e sempre da concludere con un getto freddo dal basso verso l’alto, fino all’inguine. Anche il nuoto, le passeggiate in acqua e l’acquagym sono rimedi infallibili per restituire leggerezza alle gambe.

Integratori e creme naturali

A livello topico (locale) si possono applicare sulle gambe gel a base di vite rossa, centella e ippocastano insistendo con un massaggio dalle caviglie alle cosce. Meglio ancora se si conserva il gel in frigorifero. Anche gli integratori naturali possono essere molto efficaci per sgonfiare le gambe, in particolar modo: estratti di mirtillo, linfa di betulla, tè e caffè verde.

Altri consigli