Non riesci a dormire o ti rigiri nel letto tutta la notte? Non c'è bisogno di ricorrere subito al sonnifero, anzi. Le soluzioni naturali sono molte ed efficaci e la maggior parte delle strategie anti-insonnia del giorno partono sin dalle prime ore del mattino. Innanzitutto, andrebbero individuate le cause della difficoltà ad addormentarsi o a mantenere un sonno regolare: stress emotivo, ansia, depressione, pensieri martellanti...Qualunque sia la causa, questa andrebbe affrontata di "petto" con eventuali psicoterapie o counseling, o ancora riducendo il carico di stress sul lavoro e diminuendo la quantità di impegni giornalieri per un periodo.

In linea generale, la strategia per conquistare un sonno sereno e rigenerante inizia al mattino con un po' di attività fisica che scarichi immediatamente le tensioni accumulate al risveglio (tipica condizione degli ansiosi) e, al contempo, metta in moto metabolismo ed energia. Bastano 30 minuti di corsa o di cyclette. Sono utili anche esercizi con i pesetti e addominali. L'importante è muoversi. Il tutto seguito da una doccia a getti alternati, per sfruttare il potere dell'idroterapia e da una colazione abbondante ed equilibrata.

Anche il momento della cena è topico, ma cosa fare per potersi riposare bene? Le regole sono tre: cena leggera, detox digitale pre-nanna e respirazione corretta. Per la cena, l'ideale è consumare carboidrati integrali o latticini: entrambi questi cibi favoriscono la produzione di serotonina e i latticini contengono triptofano. Queste sostanze garantiscono relax e un umore più rilassato.

Poi, è essenziale staccarsi da chat, social network e mail almeno un'ora prima di coricarsi (vietato andare a letto con il telefono acceso sul comodino e il wi-fi in funzione). Un altro step importante è la respirazione: bisogna imparare a respirare bene, con lentezza e consapevolezza. Questa capacità riconnetterà la mente e il corpo sui giusti ritmi biologici di sonno e veglia. Come imparare a respirare? Con l'aiuto dello yoga e delle tecniche di meditazione.

E se prima di dormire si è sorpresi da un attacco di fame? Niente junk food, si resterebbe svegli anche per la sete. Molto meglio una bella manciata di mandorle, ricchissime di magnesio favoriscono il sonno. Se l'insonnia è un problema ricorrente, si può ricorrere a un'integrazione di melatonina oppure alla fitoterapia (escolzia, valeriana e lavanda possono fare miracoli).

Altri consigli