Una chioma liscia come le donne orientali, sana e lucente? Chi, per natura, ha capelli ricci o crespi, punta sulla piastra. Effettivamente ai primi utilizzi, la piastra dona capelli quasi perfetti, lisci e luminosi. Ma dopo le prime volte, di solito la chioma appare secca, rovinata e le punte iniziano a biforcarsi creando antiestetici effetti e impedendo al capello di crescere con regolarità.

Seguendo alcune semplici strategie, però, si può utilizzare questo amato elettrodomestico, senza giocarsi la salute del capello. Vediamole insieme!

  1. Scegliere solo piastre in ceramica (evitando il teflon) e preferibilmente ionizzate (gli ioni idratano il capello).
  2. Usare la piastra solo ed esclusivamente sui capelli asciutti, ameno che non si tratti dello specifico modello che asciuga e liscia allo stesso tempo.
  3. Non dimenticarsi mai uno specifico balsamo ristrutturante, preferibilmente senza siliconi e parabeni.
  4. Se si usa con frequenza la piastra per capelli, applicare una maschera nutriente almeno 2-3 volte a settimana.
  5. Dedicare una notte ai capelli secchi e rovinati, applicando un impacco di oli vegetali puri (mandorla, karité, semi di lino) tiepidi sui capelli e lasciando agire fino al risveglio.
  6. Prima di usare la piastra spruzzare sempre le lunghezze con un protettivo specifico, i cosiddetti trattamenti anti-calore.
  7. Spuntare regolarmente i capelli.
  8. Quando non si utilizza la piastra, lasciar asciugare il più possibile i capelli all'aria aperta.
  9. Non pettinare mai i capelli da bagnati.
  10. Imparare ad amare anche i propri ricci, valorizzandoli con l'asciugatura naturale e togliendo l'effetto crespo con i sieri specifici.
Altri consigli