Toscana
Carni rosse
DOCG
Origini storiche vitigno

Durante la dinastia dei Medici, il territorio del Chianti visse un periodo di prosperità e di pace. Sono questi gli anni in cui si diffonde la coltivazione delle vigne e si comincia a produrre il vino. Nel 1924, un gruppo di 33 produttori vitivinicoli si riunisce a Radda in Chianti e dà vita al primo Consorzio per la difesa del vino Chianti. L'immagine scelta dagli associati fu quella del Gallo Nero, storico simbolo dell'antica Lega Militare del Chianti. Nel 1967 entra in vigore il decreto che riconosce un'unica Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.) del Chianti, all'interno della quale il Classico viene disciplinato come un vino dalle caratteristiche più selettive. Oggi il Chianti Classico è una DOCG autonoma con un proprio disciplinare di produzione distinto da quello del Chianti.

Luogo

Chianti Classico.

Vitigni

Sangiovese, merlot.

Abbinamenti gastronomici

Carni rosse grigliate e sughi saporiti.

Colore
Rosso rubino.
Elementi gustativi/olfattivi

Equilibrato, elegante, vellutato, con note fruttate e tannini morbidi, aroma complesso e persistente, con note di spezie e frutti di bosco.

Temperatura di servizio
18° C
Bicchiere di servizio
Calice.
Gradazione
13-13,5%